Chiudi ×

puoi premere Esc per chiudere

In questo spazio potete visualizzare in tempo reale:

  • I nostri video
  • Le comunicazioni ai nostri clienti
  • Le promozioni in corso
  • Le previsioni meteo a Treviso nei prossimi 4 giorni

Azienda Agricola Priola Pier Luigi via delle Acquette 4 - 31100 Treviso (Treviso) - Italia


Dicono di noi

I giorni delle viole profumi, dolci e arte anticipi di primavera

Articolo da LA TRIBUNA DI TREVISO del 23 febbraio 2015 sez. Giardinaggio

«Son tornate le viole quaggiù» intonava Peppino Gagliardi in un celebre ritornello del 1972. Dal palcoscenico della città dei fiori per antonomasia, Sanremo, le viole tornano a fiorire anche a Treviso. Più precisamente in via delle Acquette tra le serre e i giardini dei Vivai Priola, a Santa Maria del Rovere. Sabato 14 e domenica 15 marzo, come da tradizione, la famiglia Priola tributerà una due giorni floreale alle viole, spaziando dalle varietà vegetali ai mille usi che questo fiore trova nei più svariati campi, quali la cucina, la profumeria e l’arte. Ad inaugurare l’evento, sarà Silvia Arnaud Ricci, madrina scelta non a caso per la sua passione incontrastata per il verde. Moglie dell’autore televisivo, Antonio Ricci, Silvia Arnaud ha dato forma, insieme all’amato, a una «follia », come lei stessa l’ha definita. La coppia, sostenuta da una cordata di amici, ha infatti acquistato Villa della Pergola ad Alassio, contribuendo a salvare dalla cementificazione i 22 mila metri quadrati di giardini ottocenteschi all’inglese della dimora abbelliti da collezioni di flora mediterranea e tropicale tra pergole, fontane e laghetti. Silvia Arnaud Ricci eredita il testimone di madrina dei “Giorni delle viole” trevigiani, da Rosita Missoni, la signora della moda e del colore che l’anno scorso ha ricevuto dalla famiglia Priola la dedica di un fiore, un ibrido di viola screziata di bianco e di rosa che porta il suo nome, “viola Rosita”. Un regalo dedicato all’amore per la natura che la stilista ha coltivato negli anni insieme al marito Ottavio nei giardini della loro azienda e abitazione a Sumirago, nel Varesotto. Per il week end 2015 il programma di eventi e attività ideati da Priola per accogliere ospiti, amici e visitatori nei “Giorni delle viole”, prevede la partecipazione di numerosi ospiti. Tra nuvole di fiori, nei giardini del vivaio trevigiano, si potranno ammirare una cinquantina di varietà di viole. Una collezione vegetale iniziata nel 1978 e fatta di lavoro, ricerca e continua sperimentazione. Non mancheranno le fioriture delle violette di montagna quelle della celebre “mazzolin di fiori”, la varietà “Neapolitan”, la viola “Duchessa di Parma”, l’elegante “Goethe” e la “Conte di Brazzà”, solo per citarne alcune. Ma saranno proposte al pubblico anche le essenze “ParmaColorViola” ideate da Carlo Piola, le dolci ricette a base di petali della Cucina di Annalisa e le stoffe dipinte a motivi floreali da Marina. Assolutamente da vedere anche gli arredi da giardino in versione opera d’arte firmati da Jelenc Marjan. Per informazioni. www.vivaipriola.it. Valentina Calzavara

Link all’articolo:I giorni delle viole profumi, dolci e arte anticipi di primavera” di Valentina Calzavara


Le viole: in vaso e in giardino

Sono sempre piaciute, le piccole e tenere viole mammole, e non solo ad anziane signore e fanciulle in fiore, come suggerisce il loro aspetto delicato e romantico.

Tra i loro ammiratori vi sono anche molti uomini, come il conte friulano Filippo Savorgnan di Brazzà, che nella seconda metà dell’Ottocento si dedicò alla loro ibridazione.

E come Napoleone Bonaparte, da quando, in occasione del loro primo incontro, la bella Giuseppina de Beauharnais gliene regalò un mazzolino e poi le volle ricamate sull’abito da sposa: l’imperatore dei francesi le amò tanto che sotto la Restaurazione divennero l’emblema dei Bonapartisti, in contrapposizione al giglio dei Borbone.

le viole
…continua…


Libereso sarà protagonista a Treviso della manifestazione “Sapori di primavera”

Libereso Guglielmi: si è conclusa con un successo straordinario la tre giorni di Libereso a Mantova

L’attività dell’instancabile giardiniere di Calvino non conosce soste: la prossima settimana nel weekend dall’11 la 13 aprile, Libereso sarà protagonista a Treviso della manifestazione “Sapori di primavera” organizzata dai vivai Priola, sempre accompagnato da Claudio Porchia.

Dopo aver chiuso la rassegna ‘Lo schermo fiorito’, organizzata dall’associazione Cinema del Carbone, Libereso ha aperto la manifestazione Orti e Giardini di Suzzara ed incontrato i ragazzi delle scuole. Accompagnato dal giornalista Claudio Porchia Libereso ha parlato delle mille risorse della natura, delle erbe e delle piante buone da mangiare e che ci aiutano a mantenerci in salute. Ha insegnato ai ragazzi, ma anche agli adulti che la natura è la nostra madre e che noi dobbiamo imparare conoscerla, amarla, rispettarla.

L’attività dell’instancabile giardiniere di Calvino non conosce soste: la prossima settimana nel weekend dall’11 la 13 aprile, Libereso sarà protagonista a Treviso della manifestazione “Sapori di primavera” organizzata dai vivai Priola, sempre accompagnato da Claudio Porchia.

Articolo tratto da Sanremo news del sabato 05 aprile 2014 – articolo di Carlo Alessi link all’articolo clicca qui


X Chiudi

Tutti i campi sono obbligatori