Chiudi ×

puoi premere Esc per chiudere

In questo spazio potete visualizzare in tempo reale:

  • I nostri video
  • Le comunicazioni ai nostri clienti
  • Le promozioni in corso
  • Le previsioni meteo a Treviso nei prossimi 4 giorni

Azienda Agricola Priola Pier Luigi via delle Acquette 4 - 31100 Treviso (Treviso) - Italia


News

Le news del sito

Aggiornamento delle modalità di pagamento

PayPal
Abbiamo aggiornato le modalità di pagamento aggiungendo la possibilità di effettuarlo tramite PayPal una volta compilato il modulo d’ordine si prega indicare nel campo ‘Note’ questa preferenza seguita dall’indirizzo mail al quale richiederlo


All’ombra delle farfalle

Uscito il 3 maggio il libro di Francesca Marzotto CaotortaAll’ombra delle farfalle’. L’autrice una delle più note e autorevoli esperte italiane di giardini, prova ad aiutarci a riconoscere e realizzare il giardino che ognuno di noi porta dentro di sè: quello della nostra infanzia, quello descritto nei libri che abbiamo amato, quello che ci è rimasto impresso durante i nostri viaggi.

Con uno stile narrativo sempre piacevole e brillante, Francesca Marzotto Caotorta ci conduce lungo un percorso che attraversa le quattro stagioni suggerendo espedienti e piccoli trucchi, talvolta perfino azzardi, consigliando specie vegetali e insospettabili accostamenti di forme e colori, nella speranza, ambiziosa ma non impossibile, che alla fine di queste pagine persino i più negati tra gli aspiranti  ’giardinieri’ possano avere un bel giardino, quale che sia il colore il loro pollice.

Una sezione, alla fine del libro, segnala i Vivai che più si distinguono nell’intero panorama nazionale e la nostra azienda è tra quelle segnalate dall’autrice.


arch. Paolo Pejrone al vivaio Priola 16 e 17 marzo 2013

arch. Paolo Pejrone al vivaio Priola in occasione delle giornate di apertura del 16 e 17 marzo 2013 dedicate alle viole.


Associazione ‘Giardini aperti’

Di seguito articolo scritto da Ida Tonini, appassionata giornalista e giardiniera,
ispirata durante una visita a Treviso su…

Come nasce un giardino (sez. Circuito Rosso pag. 7 – Giardino Calandri)


Attirare le farfalle con le piante

Farfallina bella e bianca
vola vola mai si stanca
vola qua, vola la:
mai nessun la fermerà!
Vola, vola ore ed ore
poi si posa su un bel fiore
vola qua, vola la:
mai nessun la fermerà!

E già, quante rincorse, quanti sogni sono volati con le farfalle nella nostra fanciullezza; sottile immagamento che anche da adulti ci fa volare con la mente, stimolandoci anche una leggera invidia: quell’essere bella e bianca (quindi pura e pulita), instancabile ed anche curiosa, girovaga e amante dei bei fiori. Gratificandoci anche per la consapevolezza che la presenza di questi delicati esseri è indice di ambiente pulito e di armonia ecologica.
…continua…


Buoni regalo

VUOI FARE UN REGALO SPECIALE?

Sono disponibili dei buoni regalo che potranno essere acquistati da chiunque abbia piacere di fare un omaggio carino e sicuramente apprezzato da tutti gli amanti delle nostre piante, i “voucher” verranno spediti in una simpatica busta unitamente al nostro catalogo cartaceo, ed hanno tre tipologie di tagli da € 20.00 da € 50.00 e da € 100.00, si possono acquistare direttamente dal sito, richiedendoli via mail oppure direttamente in vivaio.

…continua…


Catalogo 2018

Il nostro catalogo del 2018

È disponibile il nostro catalogo cartaceo 2018.

nuovo catalogo 2018 azienda agricola priola tv

Potete ordinare una copia del catalogo inviandoci una busta con il vostro indirizzo unitamente a 5.00 € in francobolli o in alternativa scaricate il file dal nostro sito

click qui per scaricare il Catalogo 2018

…continua…


Cenolophium denudatum

Cenolophium denudatum

Cliccare sull’immagine per ingrandirla

Il suo nome comune ‘prezzemolo baltico’, è un’erbacea perenne fa parte della famiglia delle Apiaceae, con infiorescenze molto larghe ed eleganti che emergono sopra una gran massa di fogliame verde scuro, profondamente tagliato e lucido, semi-sempreverde. I fiori bianchi sono di grande attrazione per insetti utili quali api e farfalle, e sono ottimi anche per essere recisi o in composizioni di fiori secchi, pianta semplice anche nella coltivazione, si adatta bene a tutti i terreni purché siano permeabili e soleggiati. Molto popolare usato da tutti i migliori garden-designer di oggi.

…continua…


Domenica floreale con i giardini di Ferrante Gorian

14 aprile 2013 — pagina 46 sezione: Nazionale

Valentina, Mirko e la mamma Gabriella

Ferrante Gorian oggi avrebbe compiuto 100 anni. Ma il maestro friulano del giardino è scomparso nel 1995, dopo avere portato la sua rara maestrìa ben oltre i confini regionali, rivestendo un ruolo fondamentale nel rinvigorire, nel XX secolo, l’arte del giardino pressoché andata perduta. Suoi piccoli capolavori del verde domestico sono ancora presenti nel Trevigiano, nella zona di Roncade e Silea. E oggi a Treviso lo si ricorda con una lunga giornata tra i fiori nel vivaio di Pierluigi Priola di via delle Acquette, ripercorrendo il paesaggio e i giardini di Ferrante Gorian nel bellissimo libro che gli è stato dedicato. «Un evento che potrebbe e dovrebbe interessare non solo gli amanti dei giardini, ma anche quanti hanno a cuore l’equilibrio fra l’uomo e la natura ovvero il senso della vita armoniosa e del paesaggio che viviamo» sottolinea Antonio De Marco dell’Osservatorio culturale Antelao, invitando a vivere una domenica al vivaio Priola che in molti (fra cui l’architetto Paolo Pejrone), giudicano fra i più razionali e completi d’Europa. Ferrante Gorian, secondo De Marco, è un felice interprete della moderna architettura del paesaggio. Fu attivo essenzialmente nel Veneto dove ha lasciato significative opere, fra cui il parco di San Giuliano a Mestre e molti giardini nella Marca Trevigiana, ma anche in Piemonte, in Svizzera e soprattutto in Uruguay, dove in circa vent’anni realizzo140 giardini. Nelle sue opere, Gorian piantava alberi già grandi, con portamenti particolari, cercati con cura e allevati per lui da vivai specializzati; studiava percorsi di profumi, creava raffinate composizioni di piante acquatiche. Con esiti di grande pulizia compositiva, spazialità e semplicità naturalistica. Priola era uno dei suoi maggiori referenti nelle realizzazioni, ma anche nella ricerca di varietà particolarissime com’è avvenuto per la “viola cornuta”. Nel vivaio di via delle Acquette c’è ancora la traccia della sensibile arte di Gorian: il laghetto posto all’ingresso del vivaio. Oggi la famiglia Priola (Valentina, Mirko e la mamma Gabriella) apre le porte dell’oasi floreale in memoria del maestro, di cui saranno esposti in una mostra i progetti, affiancata dalla presentazione di una pubblicazione a cura di Fabio Gorian, con un intervento di Annamaria Conforti Calcagni e un ricordo della giornalista veneziana-romana Ida Tonini che da anni si occupa dell’opera di Ferrante Gorian. L’evento inizia alle 10.30 e la partecipazione è libera. I Vivai Priola avevano salutato la primavera con una due giorni dedicata alle violette; per il weekend del 18 e 19 maggio in calendario ci sono le giornate delle farfalle. Altri eventi poi sono previsti ad ottobre. Per informazioni più complete www.vivaipriola.it.

GUARDA LA FOTOGALLERY E COMMENTA

www.tribunatreviso.it

Articolo pubblicato su LA TRIBUNA DI TREVISO del 14 aprile 2013 link al sito


Ferrante Gorian

Alberi come opere d’arte

foto di un giardino di Ferrante Gorian

Ferrante Gorian era prima di ogni altra cosa un artista. Poi un botanico, un paesaggista, un uomo meticoloso, attento ai dettagli.

Le sue visite ricorrenti in tutti i vivai del Triveneto alla ricerca di “opere d’arte”, piante che lo colpivano per la forma insolita e che contrassegnava con un nastro rosso, sono diventate una leggenda. Al momento di stendere il progetto di un giardino, ricordando le piante che gli erano piaciute, destinava ora l’una ora l’altra a un punto ben preciso, dove avrebbero creato armonia e bellezza. Le specie che sceglieva, quasi tutte caduche e con foglie leggere, non erano necessariamente autoctone, ma la profonda conoscenza e i tredici anni trascorsi in Uruguay a fianco dei migliori architetti paesaggisti del mondo (vedere Gardenia n° 319, pag. 72) non gli facevano sbagliare un colpo. Essenze straniere, sì, ma adatte al clima dove andavano a stare. Lo dimostrano i suoi giardini, sempre più belli man mano che la sgorbia del tempo incide i suoi segni.

…continua…


Fiere e mostre mercato del 2018

Nel 2018 parteciperemo alle seguenti fiere e mostre mercato del giardinaggio

In primavera

  1. “Nel Giardino del Doge Manin” Nel parco di Villa Manin di Codroipo (UD) – 17 e 18 Marzovilla-manin-primavera
  2. “Fiori nella Rocca” a Lonato del Garda – Dal 6 al 8 Aprilefiori-nella-rocca
  3. “Hortus 2017″ I giorni nel giardino a Reggio Emilia – Dal 20 al 22 Aprilehortus
  4. “Tre giorni per il giardino” Nel Parco del Castello di Masino – Caravino (TO) – Dal 4 al 6 Maggiomasino

In autunno

  1. “Nel Giardino del Doge Manin” Nel parco di Villa Manin di Codroipo (UD) – a Settembrevilla-manin-autunno-2018
  2. “Verde Grazzano 2018″ – Grazzano Visconti (Piacenza) – 28, 29 e 30 SettembreVerde Grazzano-2018
  3. “Due giorni per l’autunno” Nel Parco del Castello di Masino Caravino – Torino – 20 e 21 Ottobremasino

Gaura, la bella texana cugina della Fuchsia

articolo pubblicato sul venerdì di repubblica del 15 aprile 2011

Articolo apparso sul ‘Venerdì di Repubblica’ pubblicato dalla giornalista Rossella Sleiter il 15/04/2011.


Gentilini al vivaio Priola 16 e 17 marzo 2013

Vice Sindaco di Treviso in visita ai Vivai Priola nei giorni dedicati alle ‘violette’.


Giardini a Bassano 2012: Il giardino di B.U.S. (verde urbano sostenibile)

Nel corso della manifestazione “Rose in villa Giusti“, svoltasi nei giorni scorsi sono stati premiati con il trofeo “Cesoie d’oro” i vincitori che hanno partecipato a “Giardini a Bassano”, concorso che aveva come tema “Il colore nei giardini del mondo” promosso dalla Pro Bassano. Erano 15 i giardini allestiti in vari punti della città e che sono stati sottoposto ai giudizi di una giuria popolare e di una giuria tecnica. Due quindi le classifiche hanno dato risultati differenti. Il pubblico ha votato per il primo posto “Il giardino che non c’è” allestito da Ugo Contarin di Cassola all’angolo tra piazza Garibaldi e via Museo. Al secondo posto “Il giardino delle Esperi” dell’azienda agricola Bassetto di Marostica che ha presentato il lavoro in Angarano vicino al ponte Vecchio. Terza la Green House di Solagna con “Angolo per San Francesco”. La giuria tecnica ha posto sul gradino più alto del podio “Il giardino di B.U.S.” (verde urbano sostenibile) realizzato con le pianti del Vivai Priola di Treviso dal gruppo vicentino dell’Associazione nazionale direttori e tecnici pubblici giardini. Il lavoro realizzato sulla nuova rotonda delle Grazie di fronte al monumento del generale Giardino verrà offerto al Comune dalla stessa Pro Bassano e dai vincitori. «Il giardino – ha osservato Renzo Stevan, presidente della Pro Bassano – non necessita nè di manutenzione, se non una volta all’anno, nè di acqua. È un verde sostenibile che sta già dando risultati positivi nello sviluppo. E la città avrà anche il lavoro effettuato nello spazio verde nei pressi del bar Italia». Per il secondo posto i giudici hanno premiato ex aequo “Il giardino dell’equilibrio” ubicato in via Angarano, dello Spazio Verde di Massimo Rado di Legnaro e “Dalla terra al cielo” di Soluzioni Verdi di Luca Morselli di Fontaniva. Il giardino era al bar Italia. “Venti del nord” è stato premiato con il quarto posto. Era allestito in piazzetta Gabrielli dal negozio Clou e da un vivaista bresciano. La Sis si è ritrovata quinta con “Gustare nei secoli”, giardino posizionato in piazzetta Zaccaria Bricito. Una menzione speciale è andata al lavoro della scuola media Vittorelli che ha allestito il giardino denominato “Nella tavolozza del genere umano s’è spazio per tutti i colori”. La giuria era composta dalla direttrice del museo Giuliana Ericani, dalla giornalista della rivista Gardenia Cinzia Toto, da Patrizia Ianne, biologa e natualista che ha rappresentato la Pro Bassano, da Patrizio Giulini, docente di botanica all’università di Padova e responsbaile del giardino botanico della città del Santo Angelo Azzalini, padovano, scrittore a naturalista. L.Z.


Articolo apparso su ‘Il Giornale di Vicenza’ del 24 maggio 2012.


Giardini a Bassano 2012: rondò modello

giardini a bassano 2012 il rondò a bassanoUn’aiuola da rotatoria stradale bella e a bassa mautenzione l’ha progettata l’Associazione Nazionale Direttori e Tecnici Pubblici, in collaborazione con i vivai Priola di Treviso, in occasione di “Giardini a Bassano“, manifestazione che tutti gli anni invita paesaggisti, giardinieri e vivaisti veneti ad allestire tanti mini giardini nel centro storico della città.
L’aiola, fatta di lavande, gaure, santoline e perovskie, è risultata la più bella secondo la giuria tecnica e, a differenza degli altri giardini, non rimarrà un allestimento temporaneo: è stata infatti donata, dalla Pro Bassano e dai vincitori, al Comune di Bassano (Vi), che ha promesso di prendersene cura.


Articolo apparso su ‘Gardenia’ del mese di maggio 2012.

Motivazione del premio

1° classificato Giardino n° 16 “ll giardino di VUS (Verde Urbano Sostenibile)
Associazione Direttori e Tecnici Pubblici Giardini in collaborazione con Vivai Priola di Treviso

Il premio è assegnato per la sapienza nella scelta delle piante, adatte a crescere in una rotatoria stradale e nella prospiciente aiola, ambienti particolarmente caldi, soleggiati, esposti alle correnti d’aria della Valsugana e dove non è previsto l’impianto di irrigazione. Essenze quali lavande, gauree, santoline e perovskiae si accontentano di innaffiature di soccorso, in mancanza di pioggia, nei mesi più caldi e di una sola potatura annuale. E‘ stato effettivamente dato un significato al titolo di questo giardino: “Verde Urbano Sostenibile”. Risulta inoltre raffinata la scelta dei colori, dove dominano la tonalità argentea delle foglie e il rosa-azzurro delle fioriture. Il giardino è stato progettato per essere donato alla città di Bassano e durare nel tempo: darà il meglio di sé a partire dalla primavera prossima, quando le piantine saranno cresciute e vestiranno il terreno di un fitto manto verde e di una elegante fioritura in tinte pastello.

Alcune foto della rotonda

Cliccare sulle immagini per ingrandirle

esempio di rotatoria a bassano
esempio di rotatoria a bassano
esempio di rotatoria a bassano
esempio di rotatoria a bassano
esempio di rotatoria a bassano


Helleborus

Tra gli Hellebori disponibili in vivaio o per la vendita on line oltre a quelli elencati in catalogo, sono disponibili in vaso 18 a cad € 16.00, per l’acquisto mandare una mail a info@priola.it o aggiungerli al carrello nelle annotazioni.

Helleborus orientalis Tutu

Helleborus orientalis Tutu

Helleborus orientalis Ruby Glow

Helleborus orientali Ruby Glow

Altri nostri Helleborus

Alcune info sugli Ellebori da Wikipedia


I colori di Priola e la pittura veneta

Pier Luigi Priola è davvero un raffinato pittore, un artista del colore e della composizione.
Con le sue piante: che riesce ad accostare in maniera sempre sorprendente e affascinante.

Mi piacerebbe avvicinarlo ai grandi maestri della pittura veneta, alla tavolozza di Lorenzo Lotto o all’estro fascinoso di Giambattista Tiepolo. E solo a questi che ho pensato in queste settimane, osservando la sua esemplare aiuola all’Orticola di Milano, ma anche le stupende composizioni che si possono ammirare all’ingresso della sua Casa alle Acquette di Treviso solo con le hosta, le ortensie, le salvie, primule vialii e tradescantie.

esempio di aiuola realizzata ad Orticola 2013

aiuola realizzata ad Orticola 2013

…continua…


I giorni delle viole vivaio Priola 16 e 17 marzo 2013: i video, parte 1

I giorni delle viole 16 – 17 marzo 2013 – parte 1
Appassionati e progettisti di giardini al vivaio Priola di Treviso in cerca di ‘violette’ e non solo…


I giorni delle viole vivaio Priola 16 e 17 marzo 2013: i video, parte 2

I giorni delle viole 16 – 17 marzo 2013 – parte 2
Appassionati e progettisti di giardini al vivaio Priola di Treviso in cerca di ‘violette’ e non solo…


La Ceasalpinia

Ceasalpinia

Caesalpinia japonica, negli anni 1970-1980 la utilizzavamo con l’Architetto Franz Bogaert come siepe difensiva…foto della recinzione del vivaio

La Ceaselpinia che ho all’ingresso del vivaio di Treviso in questi giorni è letteralmente una cascata di fiori raccolti in racemi giallo puro luminoso che risaltano meravigliosamente sul fogliame leggero e delicato di un bel verde brillante.

Non ho resistito al desiderio di condividere con voi la foto di questa vedette che, ogni volta che fiorisce, mi riporta alla mente il piacevole ricordo dell’Architetto Franz Bogaert che, intorno agli anni Settanta del Novecento, la utilizzava come siepe difensiva in appoggio a recinzioni o pareti assolate e calde.

La mia è una Caesalpinia decapetala var. Japonica ed ha una storia affascinante legata ad avventurosi e temerari personaggi come Siebold che, tra Settecento e Ottocento, hanno scritto un pezzo importante della storia dei nostri giardini esplorando terre allora sconosciute e a volte anche proibite, come il Giappone del periodo Edo, che racchiudevano veri tesori botanici che oggi donano bellezza ed eleganza ai nostri giardini.

Ho usato la parola “difensiva” non a caso perché il nome comune inglese di questa pianta è artiglio di gatto ed è legato alle acuminate spine che ne ricoprono le ramificazioni. Proprio grazie a questa caratteristica, questa leguminosa, originaria dell’Asia, si è diffusa e naturalizzata in molte aree tropicali e sub-tropicali del nostro pianeta.

La Ceasalpinia è poco esigente e si adatta facilmente a posizioni calde e soleggiate in terreni di qualsiasi tipo purché ben drenati, ma non eccessivamente secchi tra mare e collina. Il suo sviluppo va controllato e necessita di un supporto che la sostenga e la guidi.


La magia dei colori invernali, 27 – 28 Ottobre 2018

Sabato 27 e Domenica 28 Ottobre 2018 con orario continuato dalle 9:00 fino a sera

I colori dell’inverno: due giorni dedicati ai colori autunno-invernali, chrysanthemum, aster, anemoni e graminacee protagonisti di questo straordinario evento.

Alle ore 11:00 circa, sia SABATO che DOMENICA, vi saranno ospiti e relatori delle due giornate:

Claudio Baldazzi Maestro Giardiniere, che oltre a raccontarci esperienze sulle fioriture autunno-invernali, ci allieterà con tanti racconti del suo bel giardino e coadiuverà un amico comune, Clark Lawrence che presenterà il suo libro ‘Mezzo Giardiniere’ Edit. Officine Naturali del 2017, raccontandoci storie di giardinaggio e di vita vissuta in America e in Italia.

Gli Espositori ospiti delle due giornate saranno

  • Le collezioni di Marina con i fiori dipinti su stoffa
  • Catia Pistore www.emagea.it vendita prodotti a base di microorganismi effettivi
  • Malga Pien de Vacia vendita prodotti tipici del Cadore.
  • Azienda Agricola Rosa Maria di Mirta Lira Produzione e vendita dei Fagioli di Lamon IGP e Fagioli Gialet.
  • Cecchini Anna con esposizione di Casette per insetti utili, pipistrelli, uccelli in bio-orto e bio-giardino. – email: annacecchin.ac@gmail.com
  • Floricoltura Federico Billo particolare e curata collezione di Dianthus (garofanini). – email bieffe76@yahoo.it
  • Insolito Giardino una collezione di Bulbi insoliti, specie botaniche e qualche altra rarità. – email: laura.buonadonna@libero.it
  • Melapè esposizione di piante da frutto insolite. www.melape.bio
  • Tiziano Fabbris esposizione di cesti in vimini lavorati a mano.
  • Dimostrazione della signora Maria tecnica della lavorazione delle ‘borse in scartosso’.

La locandina delle due giornate

la-magia-dei-colori-invernali-2018


La Spirea

spirea

Spiraea x vanhouttei ‘Golden Fontain’ ®

I morbidi archi fioriti della Spiraea x vanhouttei conquistano il cuore degli amanti dei giardini da oltre 150 anni. Basta guardare la foto della Spiraea x vanhouttei ‘Golden Fontain’ ® che ho scattato oggi in vivaio per comprenderne il successo.

La sua semplice, elegante e, nello stesso tempo, rusticissima bellezza per me resta insuperata. La sua esuberante e leggera fioritura ogni anno mi conquista e conferma il suo primato.

La Spiraea, per esprimersi al meglio, necessita di soli tre ingredienti fondamentali: una posizione soleggiata o al più semiombreggiata, un terreno non eccessivamente compatto e qualche innaffiatura per placarne la sete nei periodi siccitosi.

Questa nobil dama del giardino è stata selezionata nella seconda metà dell’Ottocento da un vivaista francese di nome Billiard, ma come spesso avviene per chi fa questo mestiere, la sua fama è strettamente legata al famoso orticoltore belga L.B. Van Houtte a cui si deve la sua rapida diffusione in tutto il mondo.

L’ascendenza di questo ibrido, generalmente, è fatta risalire ad un felicissimo incontro tra una tra Spiraea trilobata e Spiraea cantoniensisSpiraea aquilegifolia var. vanhouttei.

Questo pluripremiato arbusto (Award Garden Merit della RHS) non supera generalmente i 2 metri di altezza e non è particolarmente suscettibile all’attacco di parassiti o al freddo. Come tutti gli arbusti a fioritura primaverile, va potato solamente dopo la fioritura. Un arbusto perfetto sia come singolo esemplare che per formazioni lineari da mantenere in forma libera.

La Spiraea x vanhouttei è una pianta molto resistente agli stress e questo le ha fatto conquistare anche il difficile terreno degli spazi pubblici ed è tutto dire.

La Spiraea vanhouttei è anche ricordata come “ghirlanda nuziale”, sia in riferimento al colore delle candide inforescenze arcuate a grappoli umbellati, che al periodo di fioritura ricadente in genere, nelle nostre zone, proprio nel mese di maggio.

La Spiraea x vanhouttei ‘Golden Fontain’ ®, che ho in assortimento in vivaio tra le altre Spiraea, è una splendida selezione inglese caratterizzata dal fogliame dorato che in autunno vira in arancio. Il colore del fogliame di questa Spiraea la candida anche come ottima compagna di rose a fiore giallo dorato. Venite in vivaio a scoprirlo.


LAGAPANTODILUCHINO

Sabato 22 giugno 2013 – ore 11.00 presso il Vivaio Priola – Via delle Acquette – Treviso

L’artista OLIMPIA BIASI presenta il libro sul suo giardino: “LAGAPANTODILUCHINO”.
La passione per i colori si fonde con la natura. Uno dei giardini più belli del Trevigiano raccontato da chi lo ha creato.

…continua…


LAGAPANTODILUCHINO: alcune foto della presentazione del libro

Sabato 22 giugno 2013 OLIMPIA BIASI ha presentato il suo libro “LAGAPANTODILUCHINO” ad un numeroso e interessato pubblico, ecco alcune foto della conferenza.

LAGAPANTODILUCHINO foto della presentazione del libro (1)

LAGAPANTODILUCHINO foto della presentazione del libro (2)

LAGAPANTODILUCHINO foto della presentazione del libro (3)


Le fiere di primavera delle vanità botaniche

La capofila è Masino con le sue ventidue edizioni ma in tutta Italia c’è il boom delle mostre-mercato.

Un aprile molto più simile a un marzo, ne sa qualcosa Consolata Pralormo. Finalmente sono fioriti, anche se in ritardo, i tulipani. Che detestano evidentemente le tabelle di marcia. Invece le peonie, più precise e puntuali, hanno già cominciato a «dar di fuori»: quest’anno sono particolarmente trionfanti. Sarà stato l’implacabile freddo delle ultime settimane che le ha fatte sentire tra le loro montagne o, forse, i geli di una precoce e umida Pasqua? La primavera, anche se riluttante, sta arrivando.
…continua…


Le piante alimurgiche: il prato è servito

Un’ampia disponibilità della natura è stata messa in risalto il 21 e 22 aprile al Vivaio Priola, con il tema sulle piante alimurgiche che già con l’uscita di aprile, la rivista Gardenia aveva trattato sapientemente. …continua…


Le rose antiche…

Le rose antiche si differenziano da quelle moderne in quanto già esistenti prima del 1867; ce ne sono di vari tipi e si possono dividere in rose antiche che fioriscono una sola volta e rose antiche che presentano più fioriture.
Le rose antiche sono piante molto forti e robuste, non necessitano di particolari cure e sono facili da coltivare, sono in grado di resistere sia a temperature molto fredde sia molto calde fino a quaranta gradi. Durante il periodo estivo le rose antiche producono fiori bellissimi, molto profumati e in gran quantità.
Particolare curiosità…con le rose antiche si può produrre un’ottima e molto profumata marmellata, mentre dai fiori di alcune varietà si ricava un olio molto profumato e usato in erboristeria e cosmetica.

Abbiamo a disposizione alcune varietà di rose rampicanti, secondo noi tra le più carine, per informazioni sulla nostra collezione di rose antiche potete inviare una mail a info@priola.it

Rosa 'Glorie de Dijon'

Rosa 'Glorie de Dijon'

Rosa 'Madame Alfred Carrière'

Rosa 'Madame Alfred Carrière'

Rosa 'Alberic Barbier'

Rosa 'Alberic Barbier'

Cliccare sulle immagini per ingrandirle


Le salvie: belle e buone

affascinanti creature per ogni stagione e latitudine

esempio di aiuola con salvie

La prima scintilla d’amore per le salvie scoppiò in me al fiorentino Giardino della Villa di Castello. Di origine quattrocentesca poi sviluppato dai Medici, è l’esempio meglio conservato di “giardino all’italiana“. Fra le terrazze e i giardini segreti, oltre a varie collezioni di rarità botaniche, presenta un vero e proprio catalogo di salvie, carente solo delle varietà di recente scoperta.
…continua…


Libereso Guglielmi e Francesca Marzotto Caotorta al Vivaio Priola

Al Vivaio Priola, in occasione delle due giornate autunnali “porte aperte”, è stato possibile assistere a un formidabile duetto tra due maestri del paesaggio italiano.

Francesca Marzotto con Libereso Guglielmi

Libereso Guglielmi e Francesca Marzotto Caotorta

Libereso Guglielmi e Francesca Marzotto Caotorta, il primo giardiniere di Calvino (Mario Calvino ed Eva Mameli), la seconda paesaggista, scrittrice, ideatrice e prima direttore di “Gardenia”, con la quale ancora collabora.

un momento della conferenza di Libereso Guglielmi e Francesca Marzotto Caotorta

Un momento della conferenza di Libereso Guglielmi e Francesca Marzotto Caotorta

…continua…


Mirella Presot Collavini al vivaio Priola 16 e 17 marzo 2013

Mirella Collavini al vivaio Priola in occasione delle giornate di apertura del 16 e 17 marzo 2013 dedicate alle viole.


Mostra mercato a Villa Arno’ a Reggio Emilia

Saremo presenti domenica 18 settembre 2011 nel giardino del Castelletto di Villa Arno’ ad Albinea che ospita per la prima edizione una Mostra Mercato organizzata da Caroline Salomon, appassionata giardiniera che qui abita ed ha voglia di condividere con il pubblico il suo amore per la natura e per il verde. Vi aspettiamo con le nostre collezioni più belle di quel periodo…

locandina mostra mercato a villa arno reggio emila


Mostra mercato di Guastalla 29 e 30 Settembre 2012

Ricordiamo a tutti i clienti che volessero effettuare un ordine da ritirare alla Mostra Mercato di Guastalla (RE) può farlo inviando l’ordine scritto, entro il 22 settembre

via email a info@priola.it
o fax al numero 0422-301859

Precisiamo che il ritiro alla mostra non comporta alcun aggravio di spesa!


Offerte di fine stagione

Offerta di fine stagione su alcune piante salvie, gaure, hydrangea e tradescantie fino ad esaurimento…approfittane prima che finiscano

Queste le piante che puoi acquistare:

clicca sull’offerta per maggiori informazioni


Piante acquatiche

28 e 29 maggio collezione di piante acquatiche in occasione dei vivai aperti


Piante aromatiche novità

Tra le piante aromatiche, non elencate in catalogo, sono disponibili per la vendita on-line o per il ritiro diretto in vivaio le seguenti varietà in vaso diametro cm 14 a cad. € 4.00:

  • Anice
  • Boragine
  • Cerfoglio
  • Aneto
  • Coriandolo
  • Mentha romana – nepetella
  • Prezzemolo riccio
  • Prezzemolo liscio

Sono inoltre disponibili piante in vaso diametro cm 14 a cad. € 9.00 di CAPPERI riprodotti di talea.

Per chi desiderasse ordinarli on line è sufficiente indicarle nelle annotazioni oppure mandare semplicemente una mail indicando le varietà.


Premio ad Orticola 2011

premio orticola 2011 echinaceePrimo premio attribuito per la miglior esposizione durante la mostra mercato di Orticola 2011, nell’occasione sono state presentate anche delle nuove collezioni di Echinacee con ben 37 varietà di nuova introduzione.


Primo premio a Colorno …

primo premio la viola di colornoPrimo premio alla viola più bella … vinto dalla nostra azienda durante la mostra ‘Nel segno del Giglio‘ svoltasi al Palazzo Ducale di Colorno in aprile 2011.


Visite a giardini progettati dall’architetto Ferrante Gorian

Sabato 14 settembre, si effettueranno delle visite a giardini progettati dall’architetto Ferrante Gorian.
Per informazioni rivolgersi a Giorgina Gorian: giogorian@aliceposta.it

Altre info nel sito di Ferrante Gorian Visite a giardini di Ferrante Gorian

un giardino di Ferrante Gorian


X Chiudi

Tutti i campi sono obbligatori