Chiudi ×

puoi premere Esc per chiudere

In questo spazio potete visualizzare in tempo reale:

  • I nostri video
  • Le comunicazioni ai nostri clienti
  • Le promozioni in corso
  • Le previsioni meteo a Treviso nei prossimi 4 giorni

Che tempo fa e farà a Treviso nei prossimi 4 giorni

    Azienda Agricola Priola Pier Luigi via delle Acquette 4 - 31100 Treviso (Treviso) - Italia


    Fiere

    Autunno alla landriana 2010

    autunno alla landriana 2010Dall’8 Al 10 ottobre 2010 torna la mostra mercato di giardinaggio e del vivaismo di ricerca in versione “autunnale”…con tante novità!
    L’alternarsi delle stagioni sul litorale romano è scandito dagli eventi che si svolgono ai Giardini della Landriana, meravigliosa tenuta a due passi dal mare di Tor San Lorenzo (Ardea – Roma).
    Torna dall’8 al 10 ottobre prossimi “Autunno alla Landriana” la mostra-mercato dedicata al mondo del giardinaggio e del vivaismo di ricerca in versione “autunnale”: un tappeto di colori caldi ed intensi che preannunciano l’arrivo della stagione fresca. Un appuntamento accompagnato dai frutti antichi e dimenticati, dalle bacche e dalle divertenti zucche, dai peperoncini, dalle castagne, dai funghi e da variopinte fiammate di foglie che cambiano colore con l’arrivo dei primi freddi. L’evento ospita numerosi espositori provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, che mettono in mostra le piante e le essenze arboree tipiche della stagione autunnale, quella legata ai lavori della terra: in autunno si pianta, si pota, si rifanno le siepi ed i prati, si interrano i bulbi, si dà avvio al paziente lavorio grazie al quale la primavera in giardino sarà ancora più smagliante e festosa. Nella mostra si possono trovare anche altri oggetti, quali libri, vasi, arredo da giardino, miele, prodotti bio, macchine agricole…
    Ed ecco che quest’anno Autunno alla Landriana oltre all’esposizione, ha in calendario molte iniziative che sapranno incuriosire appassionati ed aspiranti “pollici verdi”.
    Vediamo quali: alla fiera sarà presente la simpatica idea “Orti In Casa” un vero e proprio servizio a domicilio – curato da un gruppo di professionisti del verde – per avere sempre a portata di mano i profumi ed i sapori della nostra buona cucina mediterranea: insalatine da taglio, spinacio, erba cipollina, salvia, basilico, prezzemolo, menta, melissa, timo, fragole che possono essere raccolte sul momento.
    L’orto in casa può essere facilmente realizzato anche in un terrazzo-balcone con il tradizionale vaso oppure con l’innovativo sistema “VertiGarden” che utilizzato in moduli collegati diventa un orto verticale da posizionare anche in un piccolo spazio di una parete. Quindi chiunque può allestire in casa un tipico orto per riscoprire la tradizione italiana.
    In calendario anche un Arbocorso – previsto per sabato 9 Ottobre alle ore 11.00 – tenuto dagli Angeli degli alberi, i Treeworkers, sulla cura degli alberi e sull’importanza della loro potatura; ed infine verrà allestito alla Landriana un pronto soccorso per le orchidee, specie sempre presente in fiera e particolarmente amata dal pubblico. L’associazione “Alo” Associazione Laziale Orchidee sarà a disposizione del pubblico per fornire assistenza alle piante in difficoltà e per svelare al pubblico della Landriana tutte le tecniche necessarie per tenere in splendida forma questa affascinante pianta.
    Durante Autunno alla Landriana è possibile visitare il Giardino con guide esperte e sono a disposizione del pubblico: un parcheggio gratuito, il servizio trasporto piante, il punto ristoro e un barbecue con tavolini sia al coperto che all’aperto, per una piacevole sosta nel cuore della Landriana.
    Autunno alla Landriana è quindi un’occasione per trarre spunti ed ispirazione dalla permanente bellezza della Landriana progettata negli anni sessanta da Russell Page e realizzata con amore e passione dalla Marchesa Lavinia Taverna in quarant’anni di intensa dedizione.
    I Giardini della Landriana si trovano a 40 km a sud di Roma, in località Tor San Lorenzo – Via Campo di Carne 51 – Ardea (RM).
    Autunno alla Landriana si svolge con orario continuato dalle 10,00 alle 18,00.
    Il costo del biglietto è di Euro 6 per l’ingresso alla Mostra e di Euro 10 per l’ingresso alla mostra e la visita guidata al Giardino.
    Maggiori info su: www.landriana.com
    Barbara Sabatini
    Ufficio Stampa Giardini della Landriana – Mobile 335-6489853 – Email: comunicazione@aldobrandini.it


    Due giorni per il Giardino 2017

    Sabato 21 e Domenica 22 Ottobre – Mostra-mercato di fiori e piante insolite, attrezzi e arredi per giardino — CASTELLO E PARCO DI MASINO – Caravino (Torino)

    La XIII edizione autunnale della mostra e mercato di fiori e piante insoliti, attrezzi e arredi per giardino organizzata dal FAI sotto l’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone (Accademia Piemontese del Giardino).

    masino

    Maggiori informazioni sul sito: http://www.fondoambiente.it/beni/il-castello-di-masino


    Due giorni per l’autunno 2010

    Due giorni per l'autunno 2010Parco del Castello di Masino – Caravino (TO) sabato 16 e domenica 17 ottobre

    Dalle 9.30 alle 18.00 il parco ospiterà la sesta edizione della mostra – mercato di piante insolite e speciali, bulbi, libri, attrezzature e mobili in uno straordinario spettacolo di colori e di sapori autunnali, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

    Anche quest’anno la manifestazione offrirà a tutti gli esperti o semplici appassionati di giardinaggio l’opportunità unica di ritrovarsi con oltre 125 tra i migliori vivaisti italiani ed europei, presenti a Masino con le loro collezioni di punta e interessanti novità. In questa stagione di rinnovi e preparazione per l’anno successivo, i visitatori potranno, quindi, documentarsi sulle piante e i fiori per il “giardino che verrà”, e acquistare rari e antichi prodotti dell’orto e del frutteto, abitualmente difficili da reperire.

    Espositori altamente qualificati e specializzati proporranno piante a fioritura autunnale, con bacche ornamentali, decorative per la foglia, alberi e arbusti a colorazione autunnale, piante aromatiche e officinali, da frutta e da orto, bulbi, tuberi e rizomi a fioritura primaverile, sementi rare, rose a fioritura invernale, oltre narcisi, tulipani botanici, iris rifiorenti, bulbi, tuberi e rizomi, collezioni di lavanda e piante aromatiche rare, piante di bambù e strutture in bambù per giardini, zucche ornamentali e commestibili, attrezzature per la cura del giardino, dell’orto e del frutteto, cesterie e vasi decorati, editoria specializzata, quadri con fiori pressati.


    Due giorni per l’autunno 2011

    Due giorni per l'autunno 2010Parco del Castello di Masino – Caravino (TO) saba

    Dalle 9.30 alle 18.00 il parco ospiterà la settima edizione della mostra – mercato di piante insolite e speciali, bulbi, libri, attrezzature e mobili in uno straordinario spettacolo di colori e di sapori autunnali, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

    Anche quest’anno la manifestazione offrirà a tutti gli esperti o semplici appassionati di giardinaggio l’opportunità unica di ritrovarsi con oltre 125 tra i migliori vivaisti italiani ed europei, presenti a Masino con le loro collezioni di punta e interessanti novità. In questa stagione di rinnovi e preparazione per l’anno successivo, i visitatori potranno, quindi, documentarsi sulle piante e i fiori per il “giardino che verrà”, e acquistare rari e antichi prodotti dell’orto e del frutteto, abitualmente difficili da reperire.

    Espositori altamente qualificati e specializzati proporranno piante a fioritura autunnale, con bacche ornamentali, decorative per la foglia, alberi e arbusti a colorazione autunnale, piante aromatiche e officinali, da frutta e da orto, bulbi, tuberi e rizomi a fioritura primaverile, sementi rare, rose a fioritura invernale, oltre narcisi, tulipani botanici, iris rifiorenti, bulbi, tuberi e rizomi, collezioni di lavanda e piante aromatiche rare, piante di bambù e strutture in bambù per giardini, zucche ornamentali e commestibili, attrezzature per la cura del giardino, dell’orto e del frutteto, cesterie e vasi decorati, editoria specializzata, quadri con fiori pressati.


    Due giorni per l’autunno 2012

    Due giorni per l'autunno 2010Parco del Castello di Masino – Caravino (TO) saba

    Dalle 9.30 alle 18.00 il parco ospiterà l’ottava edizione della mostra – mercato di piante insolite e speciali, bulbi, libri, attrezzature e mobili in uno straordinario spettacolo di colori e di sapori autunnali, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

    Anche quest’anno la manifestazione offrirà a tutti gli esperti o semplici appassionati di giardinaggio l’opportunità unica di ritrovarsi con oltre 125 tra i migliori vivaisti italiani ed europei, presenti a Masino con le loro collezioni di punta e interessanti novità. In questa stagione di rinnovi e preparazione per l’anno successivo, i visitatori potranno, quindi, documentarsi sulle piante e i fiori per il “giardino che verrà”, e acquistare rari e antichi prodotti dell’orto e del frutteto, abitualmente difficili da reperire.

    Espositori altamente qualificati e specializzati proporranno piante a fioritura autunnale, con bacche ornamentali, decorative per la foglia, alberi e arbusti a colorazione autunnale, piante aromatiche e officinali, da frutta e da orto, bulbi, tuberi e rizomi a fioritura primaverile, sementi rare, rose a fioritura invernale, oltre narcisi, tulipani botanici, iris rifiorenti, bulbi, tuberi e rizomi, collezioni di lavanda e piante aromatiche rare, piante di bambù e strutture in bambù per giardini, zucche ornamentali e commestibili, attrezzature per la cura del giardino, dell’orto e del frutteto, cesterie e vasi decorati, editoria specializzata, quadri con fiori pressati.


    Due giorni per l’autunno 2013

    18, 19 e 20 ottobre – Mostra-mercato di fiori e piante insolite, attrezzi e arredi per giardino

    + INFO E PRENOTAZIONI
    Orari
    Dalle 9.30 alle 18.00

    Ingresso
    Adulti: € 8,00
    Ragazzi (4-14 anni): € 5,00
    Iscritti FAI e Residenti: € 3,00

    Ristoro
    Due Punti Bar nella mostra e cinque Punti Ristoro in area adiacente la mostra.

    Come arrivare
    A4 Autostrada Milano-Torino
    uscita di Borgo d’Ale, poi seguire i cartelli indicatori per Borgo d’Ale, Cossano, Masino.
    Raccordo A4/A5 tra le autostrade Milano-Torino A4 e Torino-Aosta A5
    uscita di Albiano, poi seguire i cartelli indicatori.

    Parcheggio
    Ampi parcheggi nei prati adiacenti alla mostra, circa 1.200 posti auto.

    Informazioni
    FAI – Castello di Masino
    tel.0125-77 81 00
    Email: faimasino@fondoambiente.it

    Edizione autunnale della più importante manifestazione floro-vivaistica nazionale per giardini e terrazzi, organizzata dal FAI sotto l’accurata regia dell’arch. Paolo Pejrone fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino. Oltre 150 vivaisti italiani e stranieri, accuratamente selezionati, metteranno in mostra le loro collezioni e novità.

    Conferenze, laboratori per bambini a cura di Nadia Nicolotti.


    Due giorni per l’autunno 2014

    18, 19 ottobre – Mostra-mercato di fiori e piante insolite, attrezzi e arredi per giardino


    Due giorni per l’autunno 2015

    17, 18 ottobre – Mostra-mercato di fiori e piante insolite, attrezzi e arredi per giardino


    Due giorni per l’autunno 2016

    Sabato 22 e Domenica 23 Ottobre – Mostra-mercato di fiori e piante insolite, attrezzi e arredi per giardino — CASTELLO E PARCO DI MASINO (Torino)

    La XII edizione autunnale della mostra e mercato di fiori e piante insoliti, attrezzi e arredi per giardino organizzata dal FAI sotto l’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone (Accademia Piemontese del Giardino).

    Maggiori informazioni sul sito: http://www.fondoambiente.it/beni/il-castello-di-masino


    Fiere e mostre mercato del 2016

    Nel 2016 parteciperemo alle seguenti fiere e mostre mercato del giardinaggio:

    In primavera

    • ‘Nel Giardino del Doge Manin‘ Nel parco di Villa Manin di Codroipo (UD) – 19 e 20 Marzo 2016
    • ‘Fiori nella Rocca’ a Lonato del Garda – Dal 8 al 10 Aprile
    • ‘Hortus 2016’ I giorni nel giardino a Reggio Emilia – Dal 23 al 25 Aprile
    • ‘Tre giorni per il giardino‘ Nel Parco del Castello di Masino – Caravino (TO) – Dal 29 Aprile al 1 Maggio
    • ‘Oltre il Giardino’ a Villa da Schio a Costozza di Longare (VI) – 21 e 22 Maggio

    In autunno

    • ‘Piante e animali perduti’ – Guastalla (Reggio Emilia) – 24 e 25 Settembre
    • ‘Orticolario’ a Villa Erba – Cernobbio – Dal 30 Settembre al 2 Ottobre
    • ‘Due giorni per l’autunno’ – Nel Parco del Castello di Masino Caravino – Torino – 22 e 23 Ottobre

    Fiere e mostre mercato del 2017

    Nel 2017 parteciperemo alle seguenti fiere e mostre mercato del giardinaggio

    In primavera

    1. “Nel Giardino del Doge Manin” Nel parco di Villa Manin di Codroipo (UD) – 18 e 19 Marzovilla-manin
    2. “Fiori nella Rocca” a Lonato del Garda – Dal 7 al 9 Aprilefiori-nella-rocca
    3. “Hortus 2017″ I giorni nel giardino a Reggio Emilia – Dal 21 al 23 Aprilehortus
    4. “Tre giorni per il giardino” Nel Parco del Castello di Masino – Caravino (TO) – Dal 28 Aprile al 1 Maggiomasino
    5. “Oltre il Paesaggio” Nella villa dei Vescovi a Luvignano (PD) – 6 e 7 Maggiovilla-dei-vescovi

    In autunno

    1. “Piante e animali perduti” – Guastalla (Reggio Emilia) – 23 e 24 Settembre
    2. “Orticolario” a Villa Erba – Cernobbio – Dal 29 Settembre al 1 Ottobre
    3. “Due giorni per il giardino” Nel Parco del Castello di Masino Caravino – Torino – 21 e 22 Ottobre

    Fiori nella Rocca 2011

    Rocca Visconteo-VenetaMostra mercato di piante rare Lonato del Garda (Brescia).
    Rocca Visconteo-Veneta, 9-10 aprile 2011
    La straordinaria cornice della Rocca visconteo-veneta di Lonato del Garda (Brescia) ospiterà nelle giornate di sabato 9 e Domenica 10 aprile 2011 la quarta edizione di “Fiori nella Rocca”, mostra mercato di piante rare. Grazie all’idea del Garden Club di Brescia il complesso monumentale della Fondazione Ugo Da Como accoglierà i più importanti vivaisti italiani e stranieri, appassionati coltivatori e ricercatori di essenze rare, tra cui i più noti produttori di rose, frutti antichi, piante erbacee, aromatiche e arbusti rari, piante grasse, bulbi e semi, lavande e piante mediterranee, peonie, anemoni e papaveri orientali.
    L’idea è quella di coniugare la mostra mercato con il patrimonio storico, artistico e culturale custodito all’interno della Casa-museo e Biblioteca di Ugo Da Como e del castello – comunemente denominato Rocca – monumento nazionale dal 1912, che domina tutto il bacino del basso lago di Garda. Per questo motivo, all’interno dei venti ambienti arredati della dimora, sarà allestita la mostra di libri illustrati, rari e preziosi, e di tavole di antichi erbari. I volumi fanno parte della raccolta del Senatore bresciano Ugo Da Como (1869-1941) che, agli inizi del Novecento, grazie ad una serie di acquisti mirati, riuscì a riunire nel centro storico di Lonato una serie di antichi edifici con lo scopo di ricostruire e ridare evidenza all’antica Cittadella medievale.
    La manifestazione che avrà il suo fulcro nella mostra-mercato, prevede una serie di eventi speciali di assoluto rilievo: • Sabato 9 aprile, con apertura dell’esposizione alle 12 e Domenica 10 aprile, dalle 10 alle 18
    Primavera: “Ditelo con i fiori…”
    Concorso di composizioni floreali ispirate al tema della Primavera, ideato dal Garden Club Brescia e aperto gratuitamente a professionisti ed appassionati. Coordinamento a cura di Giusy Ferrari Cielo Regolamento e scheda di iscrizione: www.fiorinellarocca.it

    • Domenica 10 aprile, dalle 10.30 alle 15 Un Bouquet per la mia casa Lezioni gratuite di composizione floreale (prenotazione obbligatoria) Insegnante: Giusy Ferrari Cielo (Insegnante, dimostratrice e giudice internazionale IIDFA)
    • Sabato 9 e Domenica 10 aprile dalle 10 alle 18 Visita alla Casa-museo e Biblioteca di Ugo Da Como ed alla mostra di libri illustrati e tavole da antichi erbari
    • Sabato 9 aprile alle 16.30 e alle 18.30 Domenica 10 aprile alle 11.30 e alle 18.30 Nuove letture: presentazioni di recenti realizzazioni editoriali Proiezione di video dedicati al giardino
    • Sabato 9 e Domenica 10 aprile dalle 10 alle 18 Hortus conclusus. Area dedicata ai bambini
      All’interno della Rocca visconteo-veneta sarà predisposto anche un suggestivo angolo caffetteria e ristorante a buffet per coloro che trascorreranno l’intera giornata presso il complesso museale.

    INFORMAZIONI
    Fondazione Ugo Da Como – Via Rocca, 2 – Lonato del Garda (Brescia) Tel. 0309130060 www.fiorinellarocca.it
    COME ARRIVARE
    In auto: Autostrada A4 Milano-Venezia – uscita Desenzano del Garda – 4 Km in direzione Lonato In treno: linea ferroviaria Milano-Venezia – stazione di Lonato oppure da Desenzano del Garda-Sirmione, proseguendo in pullman fino a Lonato
    BIGLIETTO D’INGRESSO
    Euro 5,00 – Bambini fino a 12 anni gratis


    Fiori nella Rocca 2012

    Mostra mercato di piante rare Lonato del Garda (Brescia).
    Rocca Visconteo-Veneta, 14-15 aprile 2012
    La straordinaria cornice della Rocca Visconteo-Veneta di Lonato del Garda (Brescia) ospiterà la quinta edizione di “Fiori nella Rocca”, mostra mercato di piante rare.

    INFORMAZIONI
    Fondazione Ugo Da Como – Via Rocca, 2 – Lonato del Garda (Brescia) Tel. 0309130060 – sito:www.fiorinellarocca.it

    COME ARRIVARE
    In auto: Autostrada A4 Milano-Venezia – uscita Desenzano del Garda – 4 Km in direzione Lonato In treno: linea ferroviaria Milano-Venezia – stazione di Lonato oppure da Desenzano del Garda-Sirmione, proseguendo in pullman fino a Lonato

    INFO DAL SITO
    Grazie all’idea del Garden Club di Brescia il complesso monumentale della Fondazione Ugo Da Como accoglierà i più importanti vivaisti italiani e stranieri, appassionati coltivatori e ricercatori di essenze rare, tra cui i più noti produttori di erbacee perenni, rose, peonie, piante aromatiche, medicinali e da orto, agrumi, pelargoni, iris, piante grasse, bulbi, orchidee, clematis, dalie, piante acquatiche e palustri e lavande.
    La mostra mercato ospiterà inoltre produttori di vasi in terracotta e maiolica fatti a mano, attrezzi da giardino, arredi e complementi per esterni ed editori di riviste specializzate.

    Nel Quartiere della Rocchetta sarà dato spazio anche alle creazioni artistiche, all’artigianato e alla libreria con volumi italiani e stranieri dedicati al mondo del giardino e al giardinaggio.
    Simpatici animali realizzati con le erbe palustri, decorazioni vegetali profumate, sete dipinte, preziosi ricami a tema floreale, vecchie stoffe di canapa, ricercati the, spezie, mieli e marmellate naturali, frutti, scatole e oggetti rivestiti con carte antiche a tema floreale, torte e biscotti saranno protagonisti nel grande prato antistante la Casa del Capitano.

    Si conferma anche la partecipazione di Giusy Ferrari Cielo, notissima insegnante, dimostratrice e Giudice internazionale dell’Istituto Italiano Floreale Amatori (I.I.D.F.A.) di Sanremo, vincitrice di concorsi nazionali ed internazionali tra cui il “Gran Prix” mondiale di Toronto.
    Giusy Ferrari Cielo ha ideato per questa edizione di “Fiori nella Rocca” l’esposizione Floreali follie. L’arte del far di cappello con i fiori. La mostra avvicinerà tutti alla scoperta di uno dei simboli che da secoli accompagna la storia dell’uomo, il cappello, ridisegnato in chiave floreale nelle sue magnifiche creazioni artistiche.

    Un bouquet per la mia casa: tutti coloro che vorranno cimentarsi nell’arte floreale, potranno farlo – su prenotazione – seguendo le lezioni tenute da Giusy Ferrari Cielo che svelerà i segreti per la realizzazione di una perfetta composizione.

    Non mancheranno infine le visite guidate alla Casa-museo e Biblioteca di Ugo Da Como, garantite grazie alla collaborazione delle guide dell’Associazione Amici della Fondazione Ugo Da Como.
    La suggestiva visita permetterà anche di ammirare l’esposizione temporanea Fiori d’arte… con alcune creazioni artistiche di Gherardo Frassa, che recuperano la concezione futurista dei Fiori di latta.

    Presentazioni di nuove realizzazioni editoriali dedicate al mondo del giardino e dei fiori e conferenze a tema completeranno il programma della manifestazione.


    Fiori nella Rocca 2014

    12, 13 aprile Lonato del Garda (Brescia) Rocca Visconteo-veneta, 7 edizione

    maggiori informazioni sul sito: http://www.fiorinellarocca.it


    Fiori nella Rocca 2015

    11, 12 aprile Lonato del Garda (Brescia) Rocca Visconteo-veneta, 8 edizione

    maggiori informazioni sul sito: http://www.fiorinellarocca.it


    Fiori nella Rocca 2016

    8, 10 aprile Lonato del Garda (Brescia) Rocca Visconteo-veneta, 9 edizione

    maggiori informazioni sul sito: http://www.fiorinellarocca.it


    Fiori nella Rocca 2017

    7, 8 aprile Lonato del Garda (Brescia) Rocca Visconteo-veneta, X edizione

    fiori-nella-rocca

    maggiori informazioni sul sito: http://www.fiorinellarocca.it


    Floracult 2011

    Floracult2a EDIZIONE MOSTRA MERCATO DI FLOROVIVAISMO AMATORIALE.

    Promossa e organizzata da Ilaria Venturini Fendi e curata da Antonella Fornai, nota esperta di giardini, FLORACULT è una manifestazione nata per contribuire a riportare la natura al centro della cultura, in un processo di integrazione di cui oggi è impensabile fare a meno. Nel contesto del degrado urbano e dell’emergenza ambientale la cultura verde è un linguaggio universale che può cominciare anche dallo spazio ristretto di un terrazzo. Attraverso la partecipazione di esperti vivaisti FLORACULT si propone come laboratorio di idee e stimolo per la diffusione e lo sviluppo della conoscenza e dell’uso di piante adatte ad essere coltivate nei nostri giardini e balconi.

    TRE GIORNI IN GIARDINO CON FLORACULT

    “A chi mi chiede che lavoro faccio, rispondo l’imprenditrice agricola con l’hobby del riciclo.
    Dopo aver a lungo lavorato nella moda, qualche anno fa ho acquistato I Casali del Pino perché spinta da un forte bisogno di vivere la mia vita con ritmi diversi. In questo luogo convertito al biologico ho convertito anche me stessa cercando di mettere salde radici nella terra, grazie alle quali sono tornata ad un progetto di design basato sul riuso di materiali con un interesse e una passione che avevo perso. Ora sono a mio agio nell’equilibrio di questo doppio ruolo. Ho accettato con entusiasmo questa iniziativa di Antonella Fornai perché per I Casali del Pino è una diversa opportunità di aggregazione e di contatto con la natura da offrire a tutti. E’ stato bello e stimolante entrare nel suo mondo, dove curare un giardino può aiutarci a trovare un approccio diverso al nostro sistema di vita. FloraCult è un punto di arrivo ma anche un inizio e vorrei che I Casali del Pino fossero un riferimento per tutti quelli che come me hanno questa sensibilità o vogliono ritrovarla.”

    Ilaria Venturini Fendi

    “Nella pittoresca cornice della campagna romana vivaisti produttori e colti collezionisti di piante insolite e rare incontreranno non solo esperti del mondo vegetale ma anche un pubblico di curiosi neofiti pronti a convertirsi al giardinaggio. C’è di sicuro tutto il tempo per riflettere e scegliere, facendosi guidare dai propri desideri e dai consigli di chi ha una lunga esperienza sul campo. Il giardinaggio è un gran divertimento, ha tuttavia regole semplici che bisogna conoscere e seguire per non cadere nella trappola del famoso “pollice nero”, alibi che nasconde un totale disinteresse per la materia. Il mio è quindi un forte invito ad osservare, soprattutto quello che sembra meno attraente. Provate, per esempio, a considerare la bellezza delle foglie spesso l’elemento più interessante per dare armonia ed equilibrio ad un giardino: minute o giganti, frastagliate, lucide, rosate,
    verdi, variegate, profumate…
    Un vero diletto per i più raffinati e certo una bella scoperta per molti di voi.”

    Antonella Fornai

    “Se mi dici giardiniere io sono felice” – Libereso Guglielmi

    Link al sito: FLORACULT: I Casali del Pino


    Floracult 2012

    FloracultMOSTRA MERCATO DI FLOROVIVAISMO AMATORIALE DAL 27 AL 29 APRILE

    “IL GIARDINO È UNO SPAZIO IN CUI L’INTERIORITÀ SI FA MONDO”

    Rainer Maria Rilke

    É con questo spirito che ci prepariamo ad organizzare la terza edizione di FloraCult.

    Promossa e organizzata da Ilaria Venturini Fendi e curata da Antonella Fornai, nota esperta di giardini, FLORACULT è una manifestazione nata per contribuire a riportare la natura al centro della cultura, in un processo di integrazione di cui oggi è impensabile fare a meno. Nel contesto del degrado urbano e dell’emergenza ambientale la cultura verde è un linguaggio universale che può cominciare anche dallo spazio ristretto di un terrazzo. Attraverso la partecipazione di esperti vivaisti FLORACULT si propone come laboratorio di idee e stimolo per la diffusione e lo sviluppo della conoscenza e dell’uso di piante adatte ad essere coltivate nei nostri giardini e balconi.

    TRE GIORNI IN GIARDINO CON FLORACULT

    “A chi mi chiede che lavoro faccio, rispondo l’imprenditrice agricola con l’hobby del riciclo.
    Dopo aver a lungo lavorato nella moda, qualche anno fa ho acquistato I Casali del Pino perché spinta da un forte bisogno di vivere la mia vita con ritmi diversi. In questo luogo convertito al biologico ho convertito anche me stessa cercando di mettere salde radici nella terra, grazie alle quali sono tornata ad un progetto di design basato sul riuso di materiali con un interesse e una passione che avevo perso. Ora sono a mio agio nell’equilibrio di questo doppio ruolo. Ho accettato con entusiasmo questa iniziativa di Antonella Fornai perché per I Casali del Pino è una diversa opportunità di aggregazione e di contatto con la natura da offrire a tutti. E’ stato bello e stimolante entrare nel suo mondo, dove curare un giardino può aiutarci a trovare un approccio diverso al nostro sistema di vita. FloraCult è un punto di arrivo ma anche un inizio e vorrei che I Casali del Pino fossero un riferimento per tutti quelli che come me hanno questa sensibilità o vogliono ritrovarla.”

    Ilaria Venturini Fendi

    “Nella pittoresca cornice della campagna romana vivaisti produttori e colti collezionisti di piante insolite e rare incontreranno non solo esperti del mondo vegetale ma anche un pubblico di curiosi neofiti pronti a convertirsi al giardinaggio. C’è di sicuro tutto il tempo per riflettere e scegliere, facendosi guidare dai propri desideri e dai consigli di chi ha una lunga esperienza sul campo. Il giardinaggio è un gran divertimento, ha tuttavia regole semplici che bisogna conoscere e seguire per non cadere nella trappola del famoso “pollice nero”, alibi che nasconde un totale disinteresse per la materia. Il mio è quindi un forte invito ad osservare, soprattutto quello che sembra meno attraente. Provate, per esempio, a considerare la bellezza delle foglie spesso l’elemento più interessante per dare armonia ed equilibrio ad un giardino: minute o giganti, frastagliate, lucide, rosate,
    verdi, variegate, profumate…
    Un vero diletto per i più raffinati e certo una bella scoperta per molti di voi.”

    Antonella Fornai

    “Se mi dici giardiniere io sono felice” – Libereso Guglielmi

    Link al sito: FLORACULT: I Casali del Pino


    Frutti Antichi 2010

    Frutti antichi Castello di PadernaCastello di Paderna (PC)
    Rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati
    Torna al Castello di Paderna (PC) sabato 2 e domenica 3 ottobre 2010 la 15esima edizione della mostra dedicata al florovivaismo di qualità e ai prodotti della terra dimenticati.
    Un castello austero e sereno nel cuore del piacentino e un rito che nel 2010 si ripete per la quindicesima volta, omaggio alla nobiltà del luogo e ai doni elargiti dalla campagna d’autunno. Promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano – insieme al Castello di Paderna, Frutti Antichi è una festa che celebra il territorio, i prodotti dell’agricoltura biologica, la biodiversità vegetale, i gesti e i saperi contadini, l’arte del giardinaggio e del buon vivere.
    Sono passati quindici anni dalla prima edizione ma Frutti Antichi non mostra i segni del tempo; anzi, mai come ora, nell’anno internazionale della biodiversità, appare attuale il suo messaggio e lungimirante l’impegno nella ricerca e nella salvaguardia delle essenze antiche e dimenticate, nell’educazione all’ambiente e alla conoscenza del patrimonio vegetale.
    Come sempre nel parco del Castello di Paderna saranno presenti vivaisti con una vastissima gamma di piante da frutto, arbusti e fiori, dalle erbacee alle orchidee e poi rose, peonie, ellebori, dalie… I cortili residenziali saranno dedicati ancora una volta all’artigianato di qualità, mentre la corte agricola ospiterà gli stands dei produttori biologici.
    Sempre più ricca la scelta di ortaggi: l’aglio e lo scalogno piacentini, la patata ‘Quarantina Genovese’, il peperone di Carmagnola, le zucche mantovane, il porro di Cervere… Alle mele è riservata un’intera ala dei portici; di antica varietà, rappresentano la vocazione di diversi territori dal Trentino alla Puglia.
    Verrà inoltre presentata la pubblicazione sulle stagioni di Paderna attraverso i disegni e gli acquerelli dell’illustratore naturalista Andrea Ambrogio.
    Per favorire la circolazione di idee ed esperienze legate al giardinaggio e alla orticoltura amatoriale,“Frutti Antichi” destina aree allo scambio di semi e talee, a conversazioni e degustazioni, accoglie i bambini in spazi riservati con attività ludico-didattiche, offre ai visitatori un punto di ristoro e il parcheggio gratuito.
    In occasione della manifestazione, il Comitato FAI di Piacenza organizza una raccolta fondi per il recupero della Selva di San Francesco ad Assisi. L’orario di apertura nei due giorni di “Frutti Antichi”, sabato 2 e domenica 3 ottobre, va dalle 9 alle 18. Il biglietto di ingresso intero costa 7 euro, il ridotto 5 euro (da 13 a 16 anni, aderenti FAI, possessori Card Castelli e gruppi di almeno 15 persone), ed è gratuito fino ai 12 anni.
    I visitatori che aderiranno al FAI in occasione della mostra avranno diritto all’ingresso gratuito. Durante la mostra i visitatori potranno usufruire di un ingresso ridotto per visitare la Galleria del Collegio Alberoni a Piacenza che custodisce preziosi dipinti e una straordinaria collezione di arazzi del XVI e XVII secolo.

    Per informazioni: Turismo Service Artemisia – Cell. 334.9790207 fruttiantichi@alice.itt – www.fruttiantichi.net


    Frutti Antichi 2011

    Frutti antichi Castello di PadernaCastello di Paderna (PC)
    Rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati
    Torna al Castello di Paderna (PC) sabato 1 e domenica 2 ottobre 2011 la 16esima edizione della mostra dedicata al florovivaismo di qualità e ai prodotti della terra dimenticati.
    Un castello austero e sereno nel cuore del piacentino e un rito che nel 2010 si ripete per la quindicesima volta, omaggio alla nobiltà del luogo e ai doni elargiti dalla campagna d’autunno. Promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano – insieme al Castello di Paderna, Frutti Antichi è una festa che celebra il territorio, i prodotti dell’agricoltura biologica, la biodiversità vegetale, i gesti e i saperi contadini, l’arte del giardinaggio e del buon vivere.
    Sono passati quindici anni dalla prima edizione ma Frutti Antichi non mostra i segni del tempo; anzi, mai come ora, nell’anno internazionale della biodiversità, appare attuale il suo messaggio e lungimirante l’impegno nella ricerca e nella salvaguardia delle essenze antiche e dimenticate, nell’educazione all’ambiente e alla conoscenza del patrimonio vegetale.
    Come sempre nel parco del Castello di Paderna saranno presenti vivaisti con una vastissima gamma di piante da frutto, arbusti e fiori, dalle erbacee alle orchidee e poi rose, peonie, ellebori, dalie… I cortili residenziali saranno dedicati ancora una volta all’artigianato di qualità, mentre la corte agricola ospiterà gli stands dei produttori biologici.
    Sempre più ricca la scelta di ortaggi: l’aglio e lo scalogno piacentini, la patata ‘Quarantina Genovese’, il peperone di Carmagnola, le zucche mantovane, il porro di Cervere… Alle mele è riservata un’intera ala dei portici; di antica varietà, rappresentano la vocazione di diversi territori dal Trentino alla Puglia.
    Verrà inoltre presentata la pubblicazione sulle stagioni di Paderna attraverso i disegni e gli acquerelli dell’illustratore naturalista Andrea Ambrogio.
    Per favorire la circolazione di idee ed esperienze legate al giardinaggio e alla orticoltura amatoriale,“Frutti Antichi” destina aree allo scambio di semi e talee, a conversazioni e degustazioni, accoglie i bambini in spazi riservati con attività ludico-didattiche, offre ai visitatori un punto di ristoro e il parcheggio gratuito.
    In occasione della manifestazione, il Comitato FAI di Piacenza organizza una raccolta fondi per il recupero della Selva di San Francesco ad Assisi. L’orario di apertura nei due giorni di “Frutti Antichi”, sabato 2 e domenica 3 ottobre, va dalle 9 alle 18. Il biglietto di ingresso intero costa 7 euro, il ridotto 5 euro (da 13 a 16 anni, aderenti FAI, possessori Card Castelli e gruppi di almeno 15 persone), ed è gratuito fino ai 12 anni.
    I visitatori che aderiranno al FAI in occasione della mostra avranno diritto all’ingresso gratuito. Durante la mostra i visitatori potranno usufruire di un ingresso ridotto per visitare la Galleria del Collegio Alberoni a Piacenza che custodisce preziosi dipinti e una straordinaria collezione di arazzi del XVI e XVII secolo.

    Per informazioni: Turismo Service Artemisia – Cell. 334.9790207 fruttiantichi@alice.itt – www.fruttiantichi.net


    Frutti Antichi 2012

    Frutti antichi Castello di PadernaCastello di Paderna (PC)
    PURTROPPO NON POSSIAMO ESSERE PRESENTI ALL’EDIZIONE DI QUEST’ANNO

    Rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati
    Torna al Castello di Paderna (PC) sabato 6 e domenica 7 ottobre 2012 la 17esima edizione della mostra dedicata al florovivaismo di qualità e ai prodotti della terra dimenticati.
    Un castello austero e sereno nel cuore del piacentino e un rito che nel 2010 si ripete svolta, omaggio alla nobiltà del luogo e ai doni elargiti dalla campagna d’autunno. Promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano – insieme al Castello di Paderna, Frutti Antichi è una festa che celebra il territorio, i prodotti dell’agricoltura biologica, la biodiversità vegetale, i gesti e i saperi contadini, l’arte del giardinaggio e del buon vivere.
    Sono passati quindici anni dalla prima edizione ma Frutti Antichi non mostra i segni del tempo; anzi, mai come ora, nell’anno internazionale della biodiversità, appare attuale il suo messaggio e lungimirante l’impegno nella ricerca e nella salvaguardia delle essenze antiche e dimenticate, nell’educazione all’ambiente e alla conoscenza del patrimonio vegetale.
    Come sempre nel parco del Castello di Paderna saranno presenti vivaisti con una vastissima gamma di piante da frutto, arbusti e fiori, dalle erbacee alle orchidee e poi rose, peonie, ellebori, dalie… I cortili residenziali saranno dedicati ancora una volta all’artigianato di qualità, mentre la corte agricola ospiterà gli stands dei produttori biologici.
    Sempre più ricca la scelta di ortaggi: l’aglio e lo scalogno piacentini, la patata ‘Quarantina Genovese’, il peperone di Carmagnola, le zucche mantovane, il porro di Cervere… Alle mele è riservata un’intera ala dei portici; di antica varietà, rappresentano la vocazione di diversi territori dal Trentino alla Puglia.
    Verrà inoltre presentata la pubblicazione sulle stagioni di Paderna attraverso i disegni e gli acquerelli dell’illustratore naturalista Andrea Ambrogio.
    Per favorire la circolazione di idee ed esperienze legate al giardinaggio e alla orticoltura amatoriale,“Frutti Antichi” destina aree allo scambio di semi e talee, a conversazioni e degustazioni, accoglie i bambini in spazi riservati con attività ludico-didattiche, offre ai visitatori un punto di ristoro e il parcheggio gratuito.
    In occasione della manifestazione, il Comitato FAI di Piacenza organizza una raccolta fondi per il recupero della Selva di San Francesco ad Assisi. L’orario di apertura nei due giorni di “Frutti Antichi”, sabato 2 e domenica 3 ottobre, va dalle 9 alle 18. Il biglietto di ingresso intero costa 7 euro, il ridotto 5 euro (da 13 a 16 anni, aderenti FAI, possessori Card Castelli e gruppi di almeno 15 persone), ed è gratuito fino ai 12 anni.
    I visitatori che aderiranno al FAI in occasione della mostra avranno diritto all’ingresso gratuito. Durante la mostra i visitatori potranno usufruire di un ingresso ridotto per visitare la Galleria del Collegio Alberoni a Piacenza che custodisce preziosi dipinti e una straordinaria collezione di arazzi del XVI e XVII secolo.

    Per informazioni: Turismo Service Artemisia – Cell. 334.9790207 fruttiantichi@alice.itt – www.fruttiantichi.net


    Georgica 2013

    con il patrocinio del Comune di Guastalla Provincia di Reggio Emilia Regione Emilia Romagna

    Georgica festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi

    I° edizione

    PROGRAMMA

    mostra mercato di varietà tradizionali di frutti, fiori, ortaggi e sementi

    mostra mercato di prodotti eno-gastronomici biologici tipici e dimenticati

    festival di arte ambientale

    fiera dei vagabondaggi, dei nomadismi, dei pellegrinaggi, delle transumanze e delle navigazioni di uomini ed altro

    festa delle “singolarità territoriali”, del Po e di altre vie d’acqua

    a cura di Officina di Progettazione architetto Vitaliano Biondi con Associazione Paese in Festa
    

    Il 20 e 21 aprile 2013, sulle rive del Po, a Guastalla, prenderà il via la prima edizione di “Georgica”, festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi. “Georgica” nasce come ‘sorella’ primaverile di “Piante e Animali Perduti”. “Georgica” eredita da Piante e Animali Perduti lo stesso impegno nella difesa della biodiversità e della diversità enogastronomica.

    Il termine Georgica rimanda, con immediatezza, alle georgiche del grande poeta latino Publio Virgilio che era di queste parti, essendo nato il 15 ottobre del 70 a.C. vicino a Mantova, e precisamente nel villaggio di Andes.

    A differenza della manifestazione di fine settembre, che si sviluppa in ambito urbano, “Georgica” ha scelto come scenario le rive del Po, per celebrare ancor più la vita all’aria aperta e le pratiche di lavoro dei campi.

    La manifestazione si svolgerà al lido Po, nelle stesse rive, un tempo affollate di bagnanti, gare sportive, feste e balli nel grande chalet, di refrigerio estivo nelle golene alberate, di bambini e colonie elioterapiche sugli “spiaggioni”, di braccianti e barcaioli che dal fiume hanno tratto la loro attività. Tempi in cui il fiume era parte integrante della città e di una comunità e come tale veniva vissuto dai suoi abitanti. E non solo da loro, se è vero che nel giorno di ferragosto del 1935 furono oltre 23.000 i turisti che arrivarono al lido in corriera, dalla stazione di Guastalla.

    Oggi il fiume è malato, non più balneabile, non più risorsa economica e professionale. Ormai poco frequentato, talvolta guardato con diffidenza perché soggetto ai capricci dei mutamenti climatici, che lo vogliono, imprevedibilmente, ora in piena ora in secca, senza il ritmo delle sue passate stagioni. Guardando quelle rive, affiora la nostalgia per la perduta bellezza e per la somma di saperi che al fiume erano legati. Ma il territorio, pur piegato da un’agricoltura industrializzata, regala persistenze naturalistiche e culturali importanti: gli ambienti affascinanti delle golene, i monumenti, le chiese di campagna, numerosi tesori artistici da scoprire, prodotti della terra ed eccellenze gastronomiche. Un territorio da attraversare in bicicletta, fra alzaie e argini maestri, stradine di campagna e sentieri che lambiscono le rive del fiume.

    E’ infatti nel silenzio e nella lentezza delle passeggiate all’aria aperta che, più che in ogni altro modo, è possibile cogliere atmosfere senza tempo e gli echi di una civiltà intera.

    “Il teatro della manifestazione” avrà come palcoscenico, per spettacoli musicali, una motonave che fungerà anche da ristorante e sala per le conferenze che si svolgeranno durante l’evento.

    O primavera, gioventù dell’anno,
    bella madre dei fiori,
    d’erbe novelle e di novelli amori…
    Pastor fido

    Giovanni Battista Guarini (1538-1612)

    INFORMAZIONI
    Officina di Progettazione Architetto Vitaliano Biondi, telefono 0522922111, e-mail: vitalianobiondi@libero.it

    Fiorello Tagliavini, Cultura Teatro E Museo, Comune di Guastalla, telefono 0522838923, e-mail: f.tagliavini@comune.guastalla.re.it

    Ufficio Turistico telefono 0522839763
    sito: www.georgica.it.


    Giardini in terrazza 2011

    Auditorium Parco della Musica Roma 20 – 22 Maggio


    Giardinity 2015

    Il 24 e 25 ottobre 2015 a VILLA PISANI BOLOGNESI SCALABRIN, a Vescovana (PD)

    saremo presenti a:

    Giardinity
    dall’Hortus Floridus al garden show

    Due giorni dedicati alla passione per il giardinaggio: più che una mostra mercato una festa del giardino, in uno splendido giardino!

    giardinity

    Dedicato a Evelina Pisani genius loci del posto e ideato dalla proprietaria Mariella Bolognesi Scalabrin, la precedente manifestazione, I Bulbi di Evelina Pisani, cresce e diventa Giardinity, curato ora da Carlo Contesso, garden designer e penna di Gardenia e Corriere della Sera, arricchendosi di espositori e relatori internazionali. Si svolge al riparo delle ampie barchesse della villa cinquecentesca affacciate su Crispin de Passe, lo splendido giardino creato dall’ultima contessa Pisani nell’800.

    Qui si radunano i rappresentati di spicco del vivaismo italiano, dai più grandi a quelli piccoli, ma specializzati, e alcuni vivai stranieri con piante non ancora disponibili nel nostro paese.

    Oltre alle piante, gli arredi da giardino e oggettistica spaziano dagli oggetti d’epoca al design più moderno. Poi artigiani e il frutto della creatività legata al mondo dei fiori nelle maniere più varie, i cui stands dalle barchesse salgono a popolare i saloni affrescati al piano nobile della villa.

    Incontri con esperti, mostre e dimostrazioni sono offerti ai visitatori per tutta la durata dell’evento: consigli di giardinaggio per novizi e i più esperti, visite guidate a giardino e parco, presentazioni, cucinare con i fiori, le più belle varietà di polli ornamentali, la caccia al tesoro e tante altre attività per grandi e piccini.

    Giardinity, dove divertendosi la coltura fa cultura.

    Maggiori informazioni su Gardinity: http://www.giardinity.it


    Horti Tergestini 2011

    Horti Tergestini

    16 E 17 APRILE 2011 PARCO DI SAN GIOVANNI – TRIESTE – SESTA EDIZIONE

    Mostra mercato di piante e arredi per il giardino, esposizioni artistiche, presentazioni di libri, conferenze e altri eventi sul tema del verde.

    INGRESSO GRATUITO

    Link al sito www.hortitergestini.it


    Horti Tergestini 2012

    Horti Tergestini

    14 E 15 APRILE 2012 PARCO DI SAN GIOVANNI – TRIESTE – SETTIMA EDIZIONE

    Mostra mercato di piante e arredi per il giardino, esposizioni artistiche, presentazioni di libri, conferenze e altri eventi sul tema del verde.

    INGRESSO GRATUITO

    Link al sito www.hortitergestini.it


    Hortus: i giorni nel giardino 2016

    dal 23 al 25 Aprile —- Hortus I giorni nel giardino a Reggio Emilia

    Mostra mercato di collezionisti, propagatori, selezionatori e ibridatori di piante e fiori. Espositori di arredi e attrezzature per il giardino. Presso i Chiostri di San Pietro, via Emilia San Pietro 44/C

    Altre info


    Hortus: i giorni nel giardino 2017

    dal 21 al 23 Aprile —- Hortus I giorni nel giardino a Reggio Emilia

    hortus

    Mostra mercato di collezionisti, propagatori, selezionatori e ibridatori di piante e fiori. Espositori di arredi e attrezzature per il giardino. Presso i Chiostri di San Pietro, via Emilia San Pietro 44/C

    Altre info


    Mostra Mercato a Bassano del Grappa 2012

    DAL 14 AL 15 APRILE 2012
    con il patrocinio dell’Orto Botanico di Padova Patrimonio mondiale Unesco

    DI RARA PIANTA

    Giardino Parolini – Bassano del Grappa (ingresso libero)
    Questa manifestazione è nata per riportare l’attenzione sul giardino creato ad inizio 1800 da Alberto Parolini, un luogo che per tutto il secolo XIX fu uno dei più importanti giardini botanici italiani, grande ornamento cittadino, meta di visitatori da tutta europa attirati dalle straordinarie collezioni in un contesto di grande bellezza e incuriositi dal Pinetum costruito con il Pinus parolinii da lui scoperto in Turchia. Per due giorni vogliamo far rivivere il Giardino di Alberto Parolini e soprattutto sostenere l’impegno dell’Amministrazione comunale per la riqualificazione di questo luogo che, non dobbiamo dimenticarlo, ad inizio novecento venne dichiarato Monumento Nazionale.

    Giardino Parolini, Piazzale Trento, Bassano del Grappa Ingresso Libero ore 09.00 – 19.00
    I cani possono entrare al guinzaglio
    È previsto un servizio carriole (presso l’ingresso)

    locandina della manifestazione DI RARA PIANTA 2012 – BASSANO


    Nel giardino del Doge Manin – autunno 2015

    Nel giardino del Doge Manin

    Quest’anno parteciperemo alla mostra floreale di piante e arredi per il verde che si terrà a Villa Manin, sabato 12 e domenica 13 settembre 2015.

    Presenteremo in esclusiva delle novità di piante aromatiche, perenni, Graminacee ed arbusti … venite a trovarci presso il nostro stand.

    Alcune notizie sulla manifestazione

    Nel giardino del Doge Manin

    Mostra floreale di piante e arredi per il verde nel parco di Villa Manin.
    La manifestazione sarà aperta al pubblico dalle 9.00 al tramonto con ingresso gratuito.

    Sabato 12 e Domenica 13 Settembre 2015

    Lo storico Parco della Villa ospita ancora una volta la manifestazione “NEL GIARDINO DEL DOGE MANIN”. Giunta ormai alla sua Terza edizione, l’iniziativa dedicata alla florovivaistica, propone una vasta esposizione di piante, fiori, oggetti e arredi per il verde. I circa novanta espositori provenienti dall’Italia, dalla Croazia e dalla Slovenia sono stati selezionati in base alle qualità, alla competenza e alla varietà dell’offerta. Grazie alla collaborazione con l’Istituto Regionale per il Patrimonio Culturale, con la regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia e con l’agenzia per il Turismo FVG, le due giornate saranno arricchite da una serie di incontri a carattere culturale, tra questi segnaliamo un corso di potatura dell’ulivo e per i più piccoli un mini corso di cucina, gratuito su prenotazione.
    Per gli appassionati di fotografia e di natura, nella sala esposizioni della barchessa di levante sarà possibile visitare le mostre fotografiche curate dall’ANFI – Associazione fotografi naturalisti italiani – dedicate alle orchidee spontanee e alle montagne friulane (ingresso gratuito).
    Due carrozze d’epoca con i cocchieri in livrea saranno a disposizione dei visitatori per le consuete passeggiate lungo gli splendidi viali del Parco.

    per maggiori informazioni potete consultare il sito della mostra: Nel Giardino del Doge Manin


    Nel giardino del Doge Manin – autunno 2016

    Nel giardino del Doge Manin

    Quest’anno parteciperemo alla mostra floreale di piante e arredi per il verde che si terrà a Villa Manin, sabato 10 e domenica 11 settembre 2016.

    Presenteremo in esclusiva delle novità di piante aromatiche, perenni, Graminacee ed arbusti … venite a trovarci presso il nostro stand.

    Alcune notizie sulla manifestazione

    Nel giardino del Doge Manin

    Mostra floreale di piante e arredi per il verde nel parco di Villa Manin.
    La manifestazione sarà aperta al pubblico dalle 9.00 al tramonto con ingresso gratuito.

    Sabato 10 e Domenica 11 Settembre 2016

    Il parco della Villa ospita la V° edizione di Nel giardino del doge Manin, una manifestazione ormai consolidata dedicata al florovivaismo più qualificato, con una particolare attenzione rivolta all’arredo e all’oggettistica da giardino: l’iniziativa si presenta nella sua versione autunnale con un’ampia scelta di piante per la nuova stagione.
    Dalle 9 del mattino al tramonto, più di novanta espositori selezionati, provenienti da tutta Italia e dall’estero, propongono un appuntamento, a ingresso gratuito, nella residenza dell’ultimo doge, che ospita il più importante giardino storico del Friuli Venezia Giulia.

    L’iniziativa, a cura dell’ERPAC Villa Manin in collaborazione con l’ERSA, con il supporto della Regione Friuli Venezia Giulia e dell’Agenzia per lo sviluppo del turismo, è arricchita da un nutrito programma di lezioni e dimostrazioni di messa a dimora, potatura e mantenimento delle piante e da un laboratorio di terracotta.

    per maggiori informazioni potete consultare il sito della mostra: Nel Giardino del Doge Manin

    villa_manin

    Nel giardino del doge Manin – Programma & Elenco espositori


    Nel giardino del Doge Manin – primavera 2016

    Nel giardino del Doge Manin

    Quest’anno parteciperemo alla mostra floreale di piante e arredi per il verde che si terrà a Villa Manin, sabato 19 e domenica 20 marzo 2016.

    Presenteremo in esclusiva delle novità di piante aromatiche, perenni, Graminacee ed arbusti … venite a trovarci presso il nostro stand.

    Alcune notizie sulla manifestazione

    Nel giardino del Doge Manin

    Mostra floreale di piante e arredi per il verde nel parco di Villa Manin.
    La manifestazione sarà aperta al pubblico dalle 9.00 al tramonto con ingresso gratuito.

    Sabato 19 e Domenica 20 Marzo 2016

    Lo storico Parco della Villa ospita ancora una volta la manifestazione “NEL GIARDINO DEL DOGE MANIN”. Giunta ormai alla sua Quarta edizione, l’iniziativa dedicata alla florovivaistica, propone una vasta esposizione di piante, fiori, oggetti e arredi per il verde. (ingresso gratuito).

    Due carrozze d’epoca con i cocchieri in livrea saranno a disposizione dei visitatori per le consuete passeggiate lungo gli splendidi viali del Parco.

    per maggiori informazioni potete consultare il sito della mostra: Nel Giardino del Doge Manin


    Nel giardino del Doge Manin – primavera 2017

    Nel giardino del Doge Manin

    villa-manin-primavera

    Quest’anno parteciperemo alla mostra floreale di piante e arredi per il verde che si terrà a Villa Manin, sabato 18 e domenica 19 marzo 2017.

    Presenteremo in esclusiva delle novità di piante aromatiche, perenni, Graminacee ed arbusti … venite a trovarci presso il nostro stand.

    Alcune notizie sulla manifestazione

    Nel giardino del Doge Manin

    Mostra floreale di piante e arredi per il verde nel parco di Villa Manin.
    La manifestazione sarà aperta al pubblico dalle 9.00 al tramonto con ingresso gratuito.

    Sabato 18 e Domenica 19 Marzo 2017

    Lo storico Parco della Villa ospita ancora una volta la manifestazione “NEL GIARDINO DEL DOGE MANIN”. Giunta ormai alla sua Quarta edizione, l’iniziativa dedicata alla florovivaistica, propone una vasta esposizione di piante, fiori, oggetti e arredi per il verde. (ingresso gratuito).

    Due carrozze d’epoca con i cocchieri in livrea saranno a disposizione dei visitatori per le consuete passeggiate lungo gli splendidi viali del Parco.

    per maggiori informazioni potete consultare il sito della mostra: Nel Giardino del Doge Manin


    Nel segno del Giglio 2011

    dal 15 al 17 aprile 2011

    18a mostra mercato del giardinaggio di qualità dal 15 al 17 aprile 2011 – Giardino Storico della Reggia – Parma

    Nel segno del giglio che si svolgerà presso il Giardino Storico della Reggia di Colorno, in provincia di Parma, nelle giornate del 27, 28 e 29 aprile 2012.

    Nel Segno del Giglio, a fine aprile, alla Reggia di Colorno, nonostante il terremoto.

    Tutti i media nazionali hanno giustamente dato ampio risalto ai danni che le recentissime scosse di terremoto hanno causato alla Reggia di Colorno, nei la campagna parmense. Le due scosse telluriche maggiori hanno causato sommovimenti che hanno messo in forse la stabilità di cornicioni marmorei e di statue. I lavori per la messa in sicurezza del grandioso complesso farnesiano sono già stati avviati dall’istituzione che ne è proprietaria, ovvero la Provincia di Parma.

    Si tratterà, ha comunicato l’Amministrazione Provinciale, di intervenire sui danni subiti da un apparato decorativo composto, tra statue e coppe, da quasi 100 elementi in marmo, molti dei quali di più di una tonnellata di peso, che corrono su tutta la balaustra perimetrale e sulle torri.

    Un lavoro notevole, quindi, che tuttavia non inficerà in alcun modo sulla annunciata, prossima diciannovesima edizione de “Nel segno del Giglio”, la grande mostra-mercato del giardinaggio di qualità che si terrà, regolarmente, il 27, 28 e 29 aprile nell’immenso Parco della Reggia.

    A questa edizione de “Nel segno del Giglio” organizzata dalla società Artour per conto della Provincia sono o attesi quasi cento espositori nazionali e un importante nucleo di espositori stranieri. Per una mostra-mercato che so è ormai stabilmente confermata tra le maggiori del settore in Europa.

    “Nel segno del Giglio” è una proposta della Provincia di Parma, organizzata e curata da ARTOUR s.c., in collaborazione con il Comune di Colorno.

    Per informazioni sulla Mostra: ARTOUR s.c. www.artuparma.it

    Informazioni turistiche: IAT Colorno, tel. 0521.313336; IAT Parma, tel. 0521.218889; Parma Point, tel. 0521.931800


    Nel segno del Giglio 2012

    dal 27 al 29 aprile 2012

    Nel segno del giglio che si svolgerà presso il Giardino Storico della Reggia di Colorno, in provincia di Parma, nelle giornate del 27, 28 e 29 aprile 2012.

    Nel segno del giglio che si svolgerà presso il Giardino Storico della Reggia di Colorno, in provincia di Parma, nelle giornate del 27, 28 e 29 aprile 2012.

    Nel Segno del Giglio, a fine aprile, alla Reggia di Colorno, nonostante il terremoto.

    Tutti i media nazionali hanno giustamente dato ampio risalto ai danni che le recentissime scosse di terremoto hanno causato alla Reggia di Colorno, nella campagna parmense. Le due scosse telluriche maggiori hanno causato sommovimenti che hanno messo in forse la stabilità di cornicioni marmorei e di statue. I lavori per la messa in sicurezza del grandioso complesso farnesiano sono già stati avviati dall’istituzione che ne è proprietaria, ovvero la Provincia di Parma.

    Si tratterà, ha comunicato l’Amministrazione Provinciale, di intervenire sui danni subiti da un apparato decorativo composto, tra statue e coppe, da quasi 100 elementi in marmo, molti dei quali di più di una tonnellata di peso, che corrono su tutta la balaustra perimetrale e sulle torri.

    Un lavoro notevole, quindi, che tuttavia non inficerà in alcun modo sulla annunciata, prossima diciannovesima edizione de “Nel segno del Giglio”, la grande mostra-mercato del giardinaggio di qualità che si terrà, regolarmente, il 27, 28 e 29 aprile nell’immenso Parco della Reggia.

    A questa edizione de “Nel segno del Giglio” organizzata dalla società Artour per conto della Provincia sono o attesi quasi cento espositori nazionali e un importante nucleo di espositori stranieri. Per una mostra-mercato che so è ormai stabilmente confermata tra le maggiori del settore in Europa.

    “Nel segno del Giglio” è una proposta della Provincia di Parma, organizzata e curata da ARTOUR s.c., in collaborazione con il Comune di Colorno.

    Per informazioni sulla Mostra: ARTOUR s.c. www.artuparma.it

    Informazioni turistiche: IAT Colorno, tel. 0521.313336; IAT Parma, tel. 0521.218889; Parma Point, tel. 0521.931800


    Oltre il Giardino 2015

    30 – 31 maggio Giardino storico Villa da Schio (Piazza G. da Schio, 4 – Costozza di Longare – Vi)

    Arte – piante – design – arredamento eventi artistici e culturali – visite guidate presentazione libri – workshop
    

    Oltre il Giardino 2015: Mostra mercato

    • Orario di apertura
      Dalle ore 10.00 al tramonto
    • Ingresso
      Biglietto 5 euro. Entrata gratuita per ragazzi fino ai 16 anni.
    • Per informazioni
      Silvana Bicego 348 7496310 Paola Viaro 333 2566556
    • Ufficio stampa
      Barbara Codogno 349 5319262
    • Sito internet
      www.costozza-villadaschio.it

     

    Nulla è più figlio dell’arte di un giardino (Sir Walter Scott).

    L’esclusivo giardino seicentesco di Villa Da Schio a Costozza di Longare, (Vicenza), sabato 30 e domenica 31 maggio 2015 dalle ore 10.00 al tramonto, apre al pubblico le sue porte e invita tutti a un evento unico nel suo genere.

    Oltre il giardino – Mostra Mercato è una manifestazione dedicata a chi… ha il verde nel cuore.

    L’evento è costituito da un’accurata selezione di espositori nazionali.

    Filo conduttore della mostra mercato è il giardino in tutte le sue sfaccettature. Luogo di bellezza, riposo, salute. Luogo da arredare con fiori, piante e oggettistica d’arte e design. Accanto alla mostra mercato, un fitto calendario di appuntamenti artistici e culturali arricchirà il programma della manifestazione a partire dalla presenza di celebri paesaggiste.

    Dalle visite guidate per scoprire storia e territorio, dal giardino terapeutico alla presentazione di libri fino ai workshop dedicati alle nuove tecnologie applicate alla cura e alla conoscenza di orto e giardino. L’evento ospiterà una raccolta fondi per l’Associazione “Un cuore e un mondo Padova Onlus”, Associazione per la cura e il sostegno alle cardiopatie congenite pediatriche.


     

    il programma

    oltre-il-giardino-2015-programma


    Oltre il Giardino 2016

    21 – 22 maggio Giardino storico Villa da Schio (Piazza G. da Schio, 4 – Costozza di Longare – Vi)

    Arte – piante – design – arredamento eventi artistici e culturali – visite guidate presentazione libri – workshop

    oltre-il-giardino

    Oltre il Giardino 2016: Mostra mercato


     

    Nulla è più figlio dell’arte di un giardino (Sir Walter Scott).

    L’esclusivo giardino seicentesco di Villa Da Schio a Costozza di Longare, (Vicenza), sabato 21 e domenica 22 maggio 2016 dalle ore 10.00 al tramonto, apre al pubblico le sue porte e invita tutti a un evento unico nel suo genere.

    Oltre il giardino – Mostra Mercato è una manifestazione dedicata a chi… ha il verde nel cuore.

    L’evento è costituito da un’accurata selezione di espositori nazionali.

    Filo conduttore della mostra mercato è il giardino in tutte le sue sfaccettature. Luogo di bellezza, riposo, salute. Luogo da arredare con fiori, piante e oggettistica d’arte e design. Accanto alla mostra mercato, un fitto calendario di appuntamenti artistici e culturali arricchirà il programma della manifestazione a partire dalla presenza di celebri paesaggiste.


    Oltre il Paesaggio 2017

    6 – 7 maggio nel giardino di Villa dei Vescovi a Luvignano di Torreglia (PD)

    Arte – piante – design – arredamento eventi artistici e culturali – visite guidate presentazione libri

    villa-dei-vescovi


    Orticola 2011

    Orticola 2011

    da venerdì 6 a domenica 8 maggio
    Giardini Pubblici Indro Montanelli di via Palestro a Milano

    Orticola 2011 – 16° Mostra Mercato di Fiori e Piante
    Dal 1996 è l’apertura ufficiale della bella stagione!

    Mostra-mercato di fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi per appassionati giardinieri, amanti della natura e del verde e semplici curiosi.

    Sotto la regia attenta e professionale di Orticola di Lombardia, i vivaisti piccoli e grandi, interpreti principali della mostra, presentano i risultati del loro lavoro, svolto con passione e costanza: piante rare e insolite, antiche riscoperte e conservate, nuove varietà botaniche.

    La sedicesima edizione si annuncia ricca di appuntamenti e iniziative, come la seconda edizione di Orticola d’Esterni, il concorso a inviti per l’esposizione di arredi per esterni progettati da designer italiani e stranieri per promuovere la conoscenza del design per gli spazi all’aperto. E per la prima volta ”La sedia d’artista”, interpretazioni creative e originali della più classica delle sedute, e “La pianta protagonista”, scelta perché in via d’estinzione o perché più lontana nel tempo o nei luoghi; e ancora esempi di “Pareti Verdi” allestite sia per interni sia per esterni. Da aggiungere le lezioni di giardinaggio con giardinieri ed esperti, le visite guidate ai vivaisti; senza dimenticare le presentazioni di libri, le dimostrazioni di composizioni floreali e i laboratori per grandi e piccini.

    ORTICOLA PER MILANO

    L’impegno di Orticola nei confronti del verde cittadino prosegue costante negli anni; dopo aver indirizzato il ricavato della mostra degli ultimi cinque anni alla ristrutturazione dei Giardini Perego di via dei Giardini, l’associazione, per i prossimi tre anni, ha intenzione di collaborare a fianco dell’Università di Milano e del Rotary Club, alla valorizzazione e recupero dell’Orto Botanico di Brera. L’iniziativa vuole avvicinare il vasto pubblico, e non solo gli esperti e gli appassionati, alla conoscenza delle specie vegetali, veicolando lavori di ricerca e reinserendo l’Orto Botanico tra i luoghi della tradizione culturale milanese.

    I NUMERI DI ORTICOLA

    Anche il 2010 si è concluso con grande successo di pubblico, 28.000 presenze, nonostante la domenica sia stata bagnata dalla pioggia!!

    L’area della mostra dal 2009 è stata aumentata e ha raggiunto i 10.000 mq, permettendo di ospitare un numero sempre maggiore di vivaisti, ma anche aziende operanti in settori complementari al giardinaggio e che presentano prodotti in linea con la filosofia di Orticola: innovativi e originali. Gli espositori in totale sono stati 158.

    Molto apprezzati dal pubblico i servizi a loro dedicati che sono riproposti anche nel 2011 maggiormente studiati e potenziati: l’acquisto dei biglietti di ingresso on line su Internet, lo spazio giochi per i bambini, il servizio carriole, il punto raccolta piante, il servizio di trasporto all’interno della mostra e la consegna a domicilio.

    Link al sito …::: Associazione Orticola di Lombardia :::…


    Orticola 2012

    da venerdì 10 a domenica 13 maggio

    Giardini Pubblici Indro Montanelli di via Palestro a Milano va in scena Orticola, mostra-mercato di fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi per appassionati giardinieri, amanti della natura e del verde e semplici curiosi. La XVII edizione si annuncia ricca di appuntamenti e iniziative

    Orticola 2012 – 17° Mostra Mercato di Fiori e Piante
    Dal 1996 è l’apertura ufficiale della bella stagione!

    Mostra-mercato di fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi per appassionati giardinieri, amanti della natura e del verde e semplici curiosi.

    Sotto la regia attenta e professionale di Orticola di Lombardia, i vivaisti piccoli e grandi, interpreti principali della mostra, presentano i risultati del loro lavoro, svolto con passione e costanza: piante rare e insolite, antiche riscoperte e conservate, nuove varietà botaniche.

    ORTICOLA PER MILANO

    L’impegno di Orticola nei confronti del verde cittadino prosegue costante negli anni; dopo aver indirizzato il ricavato della mostra degli ultimi cinque anni alla ristrutturazione dei Giardini Perego di via dei Giardini, l’associazione, per i prossimi tre anni, ha intenzione di collaborare a fianco dell’Università di Milano e del Rotary Club, alla valorizzazione e recupero dell’Orto Botanico di Brera. L’iniziativa vuole avvicinare il vasto pubblico, e non solo gli esperti e gli appassionati, alla conoscenza delle specie vegetali, veicolando lavori di ricerca e reinserendo l’Orto Botanico tra i luoghi della tradizione culturale milanese.

    I NUMERI DI ORTICOLA

    Il 2010 si è concluso con grande successo di pubblico, 28.000 presenze, nonostante la domenica sia stata bagnata dalla pioggia!!!

    L’area della mostra dal 2009 è stata aumentata e ha raggiunto i 10.000 mq, permettendo di ospitare un numero sempre maggiore di vivaisti, ma anche aziende operanti in settori complementari al giardinaggio e che presentano prodotti in linea con la filosofia di Orticola: innovativi e originali. Gli espositori in totale sono stati 158.

    Molto apprezzati dal pubblico i servizi a loro dedicati che sono riproposti anche nel 2011 maggiormente studiati e potenziati: l’acquisto dei biglietti di ingresso on line su Internet, lo spazio giochi per i bambini, il servizio carriole, il punto raccolta piante, il servizio di trasporto all’interno della mostra e la consegna a domicilio.

    Link al sito …::: Associazione Orticola di Lombardia :::…


    Orticola 2013

    da venerdì 10 a domenica 12 maggio

    Giardini Pubblici Indro Montanelli di via Palestro a Milano va in scena Orticola, mostra-mercato di fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi per appassionati giardinieri, amanti della natura e del verde e semplici curiosi. La XVII edizione si annuncia ricca di appuntamenti e iniziative

    XVIII Mostra Mercato di Fiori e Piante a Milano – 2013.
    Orticola è lieta di preannunciare la prossima Mostra “Orticola”
    I giorni 10, 11 e 12 Maggio 2013 si svolgerà la Mostra Orticola, come nella tradizione, ai Giardini Pubblici Indro Montanelli di via Palestro a Milano.

    L’edizione 2013 si conferma, ancora una volta, al massimo per la ricerca e la competenza dei suoi espositori, per la qualità raffinata e la varietà delle piante esposte, per la cultura del verde che tutti i soggetti coinvolti vogliono diffondere e che perseguono come filosofia propria.

    Ma quest’anno Orticola è ancora qualcosa in più e vuole dedicare una particolare attenzione al giardino e ai tanti modi con cui le piante possono disegnare, arredare, animare ogni spazio verde o angolo di terra!

    Link al sito La Mostra “Orticola” 2013 | Orticola Di Lombardia


    Orticolario 2010

    Orticolario 2010Villa Erba Cernobbio
    1-3 Ottobre
    Orticolario è un omaggio al giardino e al fascino discreto del fiore, da cogliere attraverso forme, profumi, colori, sensazioni, in una suggestione di stimoli offerti dal mondo vegetale con la complicità del lago.
    Questa è la motivazione che ha spinto un gruppo di amici comaschi, appassionati di giardinaggio, a promuovere l’iniziativa con il supporto di due storiche associazioni del settore: la comasca Ortofloricola Comense e la milanese Orticola di Lombardia. Entrambe le associazioni sono per tradizione legate all’impegno volontaristico per la diffusione della cultura del verde e dei giardini, e unite dal comune interesse di favorire e diffondere la cultura del bello.

    Orticolario offre ai visitatori lo spettacolo del mondo florovivaistico all’interno di una grande serra a dieci passi dal lago.

    La prestigiosa collocazione nel complesso di Villa Erba, grazie alla disponibilità della Camera di Commercio di Como, si riallaccia alla tradizione che ha visto nel passato le ville lariane protagoniste di importanti esposizioni florovivaistiche e permette di offrire al visitatore uno scenografico sfondo naturale ai temi della cultura e della valorizzazione del territorio, della botanica e della biodiversità.


    Orticolario 2011

    Gocce di luce dalla Via Lattea. Fotografia di Dario Fusaro

    Villa Erba Cernobbio
    30 Settembre – 2 Ottobre
    Orticolario è un omaggio al giardino e al fascino discreto del fiore, da cogliere attraverso forme, profumi, colori, sensazioni, in una suggestione di stimoli offerti dal mondo vegetale con la complicità del lago.
    Questa è la motivazione che ha spinto un gruppo di amici comaschi, appassionati di giardinaggio, a promuovere l’iniziativa con il supporto di due storiche associazioni del settore: la comasca Ortofloricola Comense e la milanese Orticola di Lombardia. Entrambe le associazioni sono per tradizione legate all’impegno volontaristico per la diffusione della cultura del verde e dei giardini, e unite dal comune interesse di favorire e diffondere la cultura del bello.

    Orticolario offre ai visitatori lo spettacolo del mondo florovivaistico all’interno di una grande serra a dieci passi dal lago.

    La prestigiosa collocazione nel complesso di Villa Erba, grazie alla disponibilità della Camera di Commercio di Como, si riallaccia alla tradizione che ha visto nel passato le ville lariane protagoniste di importanti esposizioni florovivaistiche e permette di offrire al visitatore uno scenografico sfondo naturale ai temi della cultura e della valorizzazione del territorio, della botanica e della biodiversità.


    Orticolario 2012

    Villa Erba Cernobbio
    dal 5 al 7 Ottobre
    Orticolario è un omaggio al giardino e al fascino discreto del fiore, da cogliere attraverso forme, profumi, colori, sensazioni, in una suggestione di stimoli offerti dal mondo vegetale con la complicità del lago.
    Questa è la motivazione che ha spinto un gruppo di amici comaschi, appassionati di giardinaggio, a promuovere l’iniziativa con il supporto di due storiche associazioni del settore: la comasca Ortofloricola Comense e la milanese Orticola di Lombardia. Entrambe le associazioni sono per tradizione legate all’impegno volontaristico per la diffusione della cultura del verde e dei giardini, e unite dal comune interesse di favorire e diffondere la cultura del bello.

    Orticolario offre ai visitatori lo spettacolo del mondo florovivaistico all’interno di una grande serra a dieci passi dal lago.

    La prestigiosa collocazione nel complesso di Villa Erba, grazie alla disponibilità della Camera di Commercio di Como, si riallaccia alla tradizione che ha visto nel passato le ville lariane protagoniste di importanti esposizioni florovivaistiche e permette di offrire al visitatore uno scenografico sfondo naturale ai temi della cultura e della valorizzazione del territorio, della botanica e della biodiversità.


    Orticolario 2013

    Villa Erba Cernobbio
    dal 4 al 6 Ottobre
    Orticolario è un omaggio al giardino e al fascino discreto del fiore, da cogliere attraverso forme, profumi, colori, sensazioni, in una suggestione di stimoli offerti dal mondo vegetale con la complicità del lago.
    Questa è la motivazione che ha spinto un gruppo di amici comaschi, appassionati di giardinaggio, a promuovere l’iniziativa con il supporto di due storiche associazioni del settore: la comasca Ortofloricola Comense e la milanese Orticola di Lombardia. Entrambe le associazioni sono per tradizione legate all’impegno volontaristico per la diffusione della cultura del verde e dei giardini, e unite dal comune interesse di favorire e diffondere la cultura del bello.

    Orticolario offre ai visitatori lo spettacolo del mondo florovivaistico all’interno di una grande serra a dieci passi dal lago.

    La prestigiosa collocazione nel complesso di Villa Erba, grazie alla disponibilità della Camera di Commercio di Como, si riallaccia alla tradizione che ha visto nel passato le ville lariane protagoniste di importanti esposizioni florovivaistiche e permette di offrire al visitatore uno scenografico sfondo naturale ai temi della cultura e della valorizzazione del territorio, della botanica e della biodiversità.

    Info utili

    E’ possibile richiedere ulteriori informazioni a

    Segreteria Organizzativa
    Tel. +39.031.3347503
    Fax +39.031.340358
    E-mail: info@orticolario.it

    Orari Orticolario 2013

    Venerdì 4 ottobre
    12.00 – 20.00

    Sabato 5 ottobre
    9.30 – 20.00

    Domenica 6 ottobre
    9.30 – 19.00

    La biglietteria chiude un’ora prima


    Orticolario 2014

    3, 4 e 5 ottobre – Villa Erba Cernobbio (CO)
    maggiori informazioni sul sito: http://www.orticolario.it


    Orticolario 2014 Villa Erba a Cernobbio dal 3 al 5 ottobre

    orticolario 2014

    Vi aspettiamo a ORTICOLARIO dal 3 al 5 Ottobre a Villa Erba Cernobbio, numerose le collezioni con le fioriture autunnali, particolare ‘tra i profumi del Viale degli dei… La collezione di Mentha firmata Priola‘.

    Delle menta si potrebbe parlare per ore, in quanto le specie e le varietà sono innumerevoli in tutto il mondo e abbastanza spesso soggette a mutazioni.
    Alcune varietà possono anche essere poco rustiche, anche di quelle esposte, in quanto provenienti da climi molto caldi e asciutti.

    Fanno parte della famiglia delle Labiatae (lamiaceae) e crescono in tutte Europa, Asia e Africa.
    Quasi tutte usate in cucina, altre nella pasticceria, da utilizzare sempre in modo moderato, a causa della forte profumazione.

    Le menta sono la passione del vivaio da sempre e negli ultimi anni Priola ha voluto perfezionare questa collezione che va ad aggiungersi all’ampia gamma di aromatiche.

    Attualmente la collezione di menta del vivaio Priola supera le 85 varietà e a Orticolario verranno portate tutte o quasi…

    Le menta “preferite” di Priola vengono suddivise in due sezioni: una più adatta ai piccoli lastricati o rocciosi e una di piante ornamentali da bordura o da grandi coperture.

    Nella sezione delle tappezzanti ci sono la pulegium ‘Prostrata’ e la requienii: estremamente profumate, sopportano un leggero calpestio, sprigionando un piacevole profumo.

    Tra le menta da copertura le preferite sono: ‘Nemorosa’ (mentha Moijto), conosciuta per il cocktail, e la piperita citrata (‘Eau de Cologne’).

    Importante per il giardino, anche in zone molto umide, la menta acquatica: ‘Mentha aquatica’, adatta alle zone più paludose dove può sopportare il bagna-asciuga, o per la copertura di queste zone del terreno, che non sempre presentano un aspetto piacevole.

    Interessanti per il colore del fogliame la suaveolens ‘Calixte’ che, oltre alla foglia molto profumata, ha anche un interessante colorazione.

    Una varietà particolarmente adatta anche alle decorazioni per la pasticceria la ‘Ouwencelli’, dal fogliame molto grande e tondeggiante.

    La collezione sarà esposta all’interno del Viale degli dei, in Ala Cernobbio.

    Info dettagliate durante Orticolario 2014 presso lo spazio Priola nel parco, n. 3-4

    tratto dal sito www.orticolario.it

    Per vedere le nostre menta cliccate sul link:


    Orticolario 2015

    2, 3 e 4 ottobre – Villa Erba Cernobbio (CO)
    maggiori informazioni sul sito: http://www.orticolario.it


    Orticolario 2016

    30 settembre, 1 e 2 ottobre – Villa Erba Cernobbio (CO)

    maggiori informazioni sul sito: http://www.orticolario.it


    X Chiudi

    Tutti i campi sono obbligatori